Luca Zaia commenta i dati del bollettino di oggi: «Mai cosìtanti positivi nella storia di questi 22 mesi»

Luca Zaia commenta i dati del bollettino di oggi: «Mai cosìtanti positivi nella storia di questi 22 mesi»

«Abbiamo oltre 7 mila contagiati, sono tantissimi positivi, mai così nella storia di questi 22 mesi». Lo dice il Presidente del Veneto Luca Zaia, commentando i dati odierni del Covid. Nel bollettino di martedì 28 dicembre, infatti, si registrano 7.403 nuovi positivi al Coronavirus e 29 vittime.

«Però abbiamo una ospedalizzazione - osserva - che è un terzo del periodo peggiore: 178 persone in terapia intensiva, delle quali almeno l'80% non vaccinate, mentre nelle corsie abbiamo circa 1.200 pazienti, e uno su due non è vaccinato».

Il virus si sta raffreddorizzando

«Risulta anche a noi che la variante Omicron si stia raffreddorizzando sui vaccinati rispetto a Delta, perchè davanti a oltre 7mila contagiati nelle 24 ore, che non abbiamo mai avuto, abbiamo un terzo di ospedalizzazioni». Lo dice il Presidente del Veneto Luca Zaia. «Vuol dire innanzitutto che il vaccino funziona - rileva - ;secondo che se ci sono vaccinati che si infettano comunque si limita a sintomi da pauci sntomatico. Questo è il grande vantaggio: se oggi non avessimo i vaccinati saremmo chiusi e tutto il giorno a contare i morti».

No alla quarantena per i vaccinati

Mettere in quarantena i positivi ma non i vaccinati, soprattutto quelli che hanno già la terza dose». È la richiesta che viene dal Presidente del Veneto Luca Zaia nel giorno che vede un'impennata record dei contagiati, oltre 7mila. «E quando c'è un contatto da mettere in quarantena - aggiunge - si parta dal presupposto che non si deve fare il tampone, che deve essere destinato, con questi numeri, al contatto che è sintomatico».

Terza dose e tamponi

Il Veneto è pronto a somministrare le terze dosi dopo il via libera dato dal gen. Figliuolo all'inoculazione booster dopo quattro mesi. «Noi partiamo in tempo reale - assicura il Presidente del Veneto Luca Zaia - Figliuolo mi ha detto che aveva intenzione di dare l'ok per il 10 gennaio, non so se ha confermato quella data». «L'anticipazione al quarto mese per la dose booster e della durata del super green pass a sei mesi - osserva - porta a noi a fine febbraio 2 milioni di persone potenziali da vaccinare. Però bisogna assolutamente che si modifichi questa storia dei tamponi - ripete Zaia -. Io non posso accettare che si vedano chilometri di code in strada sapendo che parte di questa attività, con questa circolazione del virus e con queste caratteristiche, rischia di essere inutile».


Ultimo aggiornamento: Martedì 28 Dicembre 2021, 13:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA