Nuova vita per l’arredo urbano di Conegliano: gli artisti di strada ridipingono le cabine comunali

Nuova vita per l’arredo urbano di Conegliano: gli artisti di strada ridipingono le cabine comunali

di Brando Fioravanzi

CONEGLIANO - Da qualche giorno in Via Cavallotti a Conegliano è possibile ammirare le nuove opere di street art del progetto "Art Line", dell’associazione culturale INTArt, volto a dare nuova vita e colore all’arredo urbano locale. Gli obiettivi del collettivo sono quelli di promuovere la creatività offrendo momenti di partecipazione e di visibilità a giovani artisti e, nello stesso tempo, contribuire a ridisegnare l’estetica della città di Conegliano per renderla una galleria diffusa open air. «L'idea è quella di rendere esteticamente più belle le cabine comunali trasformandole in tele per i giovani artisti urbani – spiega Giovanna Pattaro, presidente dell'associazione - Il tutto sensibilizzando la cittadinanza nei riguardi di nuovi linguaggi artistici contemporanei, impreziosendo aree della città con opere di street art».

In queste settimane Giovanna Pattaro e Matteo Della Libera (vicepresidente dell'associazione) hanno così già dipinto quattro cabine di Via Cavallotti e ora proseguiranno con altre quattro in Via Lourdes. «Sono molti i cittadini che si sono fermati a ringraziarci mentre coloravamo il loro quartiere - affermano gli artisti - Ci teniamo quindi a ringraziare tutti coloro che si sono fermati a fare due chiacchere con noi. Non ci aspettavamo però così tanta riconoscenza e questo ci ha davvero scaldato il cuore».

Per quanto invece riguarda l’origine del progetto, il nome “Art Line” gioca sulla parola “line” che fa riferimento alla linea geografica immaginaria che in futuro unirà tutte le opere d'arte dislocate per la città. Una volta realizzate le prime cabine, infatti, il collettivo creerà una mappa consultabile online con indicate le posizioni di tutte le cabine comunali, semaforiche, elettriche e telefoniche ridipinte. «Abbiamo presentato in Comune anche il progetto per la riqualifica della cabina Enel nel Parco di San Martino dopo quanto letto sui social del sindaco e del vicesindaco a seguito della demolizione dell'ex sede del Comando di Polizia Locale - continua Pattaro - Una parte verrà distrutta, ma visti i costi di spostamento e demolizione l’associazione INTArt ha pensato ad una soluzione, ovvero quella di estendere il progetto Art Line e quindi dipingerla e renderla esteticamente più gradevole».

«Proprio per questo abbiamo proposto ad un writer molto attivo nella nostra zona di collaborare nel progetto e ne è rimasto entusiasta – conclude Della Libera – Ora vediamo con il Comune se si potrà portare avanti anche questa iniziativa. Noi rimaniamo comunque sempre propositivi nel collaborare con le altre associazioni del territorio per rendere sempre più bella ed accogliente la nostra Conegliano».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 3 Ottobre 2022, 18:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA