Fontaniva. Ubriaco e senza patente, guida sotto sequestro e causa uno scontro: auto confiscata

Ubriaco e senza patente, guida sotto sequestro e causa uno scontro: auto confiscata

di Michelangelo Cecchetto

FONTANIVA (PADOVA) - Solo il caso ha voluto che non ci siano state conseguenze gravi. Un uomo, venerdì scorso, in pieno centro a Fontaniva, ha causato un incidente stradale che non ha avuto feriti, ma solo danni di lieve entità. È stato scoperto però che guidava in stato di alterazione alcolica, ma non solo, già non bastasse questo. Andando con ordine, il fatto è avvenuto alle 12,15 sulla centralissima via Marconi che attraversa il centro abitato. Nei pressi della grande rotonda è avvenuto un tamponamento. Poco dopo la collisione è transitata una pattuglia della Polizia locale del Distretto PD1A. I conducenti non avevano, almeno fino a quel momento, chiamato nessuna forza dell’ordine. Il tamponamento è avvenuto tra una Fiat Punto ed una Opel Corsa. Gli agenti si sono fermati per rilevare quanto accaduto. 


LA SORPRESA

È stato durante il controllo dei documenti, delle persone e dei veicoli, che è emersa una particolare situazione. Il conducente della Punto che ha tamponato, M.M., 34 anni, originario del Marocco e regolarmente residente a Fontaniva, è risultato avere la patente sospesa. Sospesa perchè era stato trovato alla guida in stato di ebbrezza alla fine dello scorso anno. Non solo questo però. Il veicolo sul quale viaggiava era sottoposto a sequestro amministrativo per mancata copertura assicurativa ed omessa revisione. Quindi M.M. non avrebbe dovuto guidare nessun veicolo perché privo, seppur temporaneamente, del permesso specifico.

Inoltre la Fiat Punto non poteva muoversi dalla residenza dell’uomo. Circolazione sospesa perchè appunto a fine 2023 il veicolo era stato trovato a viaggiare senza copertura assicurativa e senza essere stato revisionato come prevede la normativa. Quindi il proprietario - che era stato indicato come custode del bene al suo domicilio - ha tolto i sigilli che avevano posto le autorità ed è andato in giro. Ma la situazione ha avuto un epilogo ancora peggiore di quello che gli agenti avevano accertato sul posto. L’uomo, accompagnato al comando della Polizia locale di Cittadella, era in evidente stato di ebbrezza. Si è rifiutato di sottoporsi all’accertamento per la determinazione del tasso alcolemico. Nonostante le ripetute spiegazioni degli agenti sulle conseguenze dell’omesso controllo, ha deciso di non acconsentire alla misurazione. 


SCATTANO I PROVVEDIMENTI

È scattata la confisca del veicolo inoltre la sua patente da sospesa rischia di essere revoca. Quanto accaduto è stato verbalizzato e comunicato all’Autorità giudiziaria per la definizione delle conseguenze penali di quanto ha compiuto. Gli costeranno non poco. Importante quindi l’intervento della Polzia locale del Distretto diretto da Gledis Sambugaro. In pieno centro, l’auto, guidata da una persona con alterazione causata dall’abuso di sostanze alcoliche, avrebbe potuto potenzialmente causare dei danni gravi.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 12 Febbraio 2024, 10:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA