Motociclisti sui Colli Euganei: con la primavera le moto sfrecciano sulle strade e nei centri abitati

Video

di Lucio Piva

TEOLO (PADOVA) - Arriveranno presto i primi fine settimana soleggiati di primavera. E puntuali si registreranno anche le incursioni di gruppi di centauri a seminare apprensione all'interno dei centri abitati lungo le strade provinciali dei Colli.


Dopo aver stretto l'alleanza con i Carabinieri della Compagnia di Abano ed il Nucleo Forestale dell'Arma, il sindaco di Teolo, Valentino Turetta chiede ed ottiene un altro significativo appoggio dalla Polizia Stradale. Piena intesa, dunque con il Questore di Padova, Marco Odorisio, in visita ieri al municipio collinare, dove è stato presentato alla Giunta ed agli Uffici. L'invito gli era stato rivolto lo scorso autunno dal primo cittadino. Sicuro di poter ora assicurare una rete di controlli a supporto del monitoraggio di un territorio troppo vasto per poter essere agevolmente controllato dalla Polizia locale.

Percorsi sui colli euganei


La prima richiesta rivolta dal sindaco al Questore è stata allora quella più rilevante per la sicurezza sulle strade locale. «Ho chiesto ha spiegato Valentino Turetta la disponibilità di una pattuglia della Polstrada, nei fine settimana dei mesi primaverili ed estivi, per attivare dei punti di controllo lungo la provinciale diretta ai Colli. E scoraggiare in questo modo le sfide al codice della strada dei centauri più indisciplinati più volte al centro di segnalazioni soprattutto da parte delle famiglie che risiedono nella frazione alta del paese». La "sfida" fra i motociclisti e l'Amministrazione è di lunga data.


Le corse delle moto lungo le strade

Anche i sindaci precedenti, infatti, avevano invano cercato un dialogo con le associazioni di rappresentanza degli appassionati, senza tuttavia trovare compromessi. Le gimkane compiute dai centauri lungo i tornanti della salita di Villa continuano ad essere un incubo per quanti abitano nei pressi. L'aiuto della Polstrada in questi frangenti potrà quindi essere preziosissimo.
E potrebbe già essere garantito in occasione della giornata di Pasquetta per controllare l'ormai tradizionale assalto ai luoghi di convegno all'aperto come il Parco delle Fiorine.

Ma non sarà l'unica forma di supporto che la Polizia di Stato potrà concedere.


«Abbiamo inoltre chiesto l'aiuto della Questura spiega ancora il sindaco per intensificare i controlli negli esercizi commerciali e locali pubblici. In più occasioni, infatti, monitoraggi anche casuali compiuti dalla Guardia di Finanza hanno in passato rilevato diverse irregolarità nella gestione, identificando diversi avventori».


Nelle preoccupazioni del sindaco, rientrano le sale giochi ed alcuni pubblici esercizi dove sono attivi, spesso al di fuori dell'orario consentito, i dispositivi delle slot machine.
«Si tratta ha sottolineato ancora il sindaco di forme di commercio irregolari che mettono a pregiudizio molte persone fragili fra cui anziani e minori. Ho ringraziato ha concluso il sindaco il Questore Odorisio per la sensibilità dimostrata nei confronti della nostra comunità».


Ultimo aggiornamento: Domenica 3 Marzo 2024, 11:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA