Pipistrelli, esiste un posto in Veneto dove vivono 20 specie diverse

Pipistrelli, dove si trovano? Esiste un posto in Veneto dove vivono 20 specie diverse

BELLUNO - Una serata che avrà come protagonista i pipistrelli. Il Gruppo Natura Bellunese organizza domani un incontro per parlare di questo animale, mammifero dell’ordine dei chirotteri, volatili di abitudini crepuscolari e notturne. La relazione verrà svolta dall’esperto Gabriele Filippin, membro del Cerc Veneto (Centro educazione e ricerca chirotteri), gruppo presente anche su Facebook. Teatro dell’evento sarà la saletta parrocchiale di Cavarzano, dove dalle 20.30 in poi verrà raccontato lo stato delle conoscenze dei pipistrelli in provincia di Belluno.
 
L’ACCOSTAMENTO
Le leggende popolari li associano spesso ai vampiri. L’ignoranza alimenta anche la supposizione che con i loro denti aguzzi si nutrano di sangue umano o che si impiglino nei capelli e che il loro arrivo sia foriero di disgrazie. Nulla di più sbagliato: i pipistrelli sono animali innocui per un verso e straordinari per l’altro. Si tratta degli unici mammiferi in grado di volare e possiedono un apparato radar molto sofisticato, che permette loro di volare nell’oscurità senza imbattersi in ostacoli. Inoltre, quelli che vivono in Italia sono tra i migliori antagonisti naturali delle zanzare, e queste sì sono più assetate dei vampiri della Transilvania. E non sono affatto ciechi, come invece si crede. «La serata sarà divisa in quattro capitoli - spiega Filippin - e in primo luogo si parlerà proprio delle stravaganze di questi mammiferi, alla descrizione delle loro caratteristiche, per poi trattare anche gli studi condotti dagli esperti e i siti dove nidificano. Poi esamineremo come attraverso l’analisi computerizzata degli ultrasuoni si possa capire molto di più di tutti gli animali che ci circondano. Registrando questi suoni impercettibili all’orecchio umano con degli appositi strumenti, si possono infatti reclutare molte informazioni in più sulle abitudini del mondo animale: alcuni studi sono stati compiuti anche su delfini e insetti dando risultati molto interessanti».
LA PROTEZIONE
Il terzo argomento tratterà la conservazione, ovvero come poter proteggere questo animale durante il periodo invernale e come fare per poterlo avvicinare a casa. I presenti potranno così imparare a costruire e posizionare una bat box, un piccolo rifugio per pipistrelli ideale, ad esempio, per combattere il problema delle zanzare. Insomma, i pipistrelli si possono anche adottare, diventando un alleato nei periodi estivi. «L’ultima parte della serata - conclude Filippin - affronterà le conoscenze del pipistrello in provincia di Belluno. Nel nostro territorio si concentrano ben 20 specie sulle attuali 34 conosciute in tutta Italia, un numero importante che fa capire come questo animale qui sia molto sviluppato». 
Daniele Collavino
Ultimo aggiornamento: Sabato 14 Dicembre 2019, 12:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA