Roma, consiglieri occupano scranni della Giunta: "Onestà, onesta"

Video
di

Espulsione dall'Aula Giulio Cesare per i consiglieri comunali del Pd che avevano occupato in segno di protesta gli scranni della giunta bloccando i lavori dell'Assemblea Capitolina. A deciderlo è stato l'ufficio di presidenza convocato dal presidente dell'Assemblea capitolina, Marcello De Vito, che dopo la protesta ha sospeso la seduta.

Il provvedimento, che vale solo per la giornata di oggi e non per tre giornate come era stato richiesto dai consiglieri del M5S, riguarda i 7 consiglieri comunali del Pd (Michela Di Biase, Roberto Giachetti, Marco Palumbo, Ilaria Piccolo, Orlando Corsetti, Giulio Pelonzi e Valeria Baglio) più la consigliera della civica Roma Torna Roma. Nessuna sanzione invece per i 4 consiglieri di Fratelli d'Italia, che si erano uniti alla protesta 'occupando' gli scranni della giunta a seduta già sospesa. 
 

 

«Abbiamo messo in scena un blitz futurista lanciando in aria volantini con scritto 'onestà dove sta?' 'omertà' e con le foto di Raggi e Marra insieme alla Muraro proprio per denunciare questa arroganza di un sindaco che non riesce a governare la città e non riesce a controllare chi lo aiuta nel suo lavoro». Lo ha detto il responsabile della comunicazione di Fratelli d'Italia Federico Mollicone in piazza del Campidoglio. ​«Purtroppo questa è la situazione anche di un male italiano, Roma, Milano dove il sindaco si è autosospeso per le indagini e con un governo fotocopia uguale a quello di Renzi. Fratelli d'Italia a tutti livelli propone elezioni subito, sia a livello cittadino che nazionale». 

GRILLO FURIOSO A quanto apprende l'Adnkronos, chi ha sentito Beppe Grillo in queste ore racconta di un leader M5S furente per quanto avvenuto in Campidoglio e per la difesa di Raffaele Marra portata avanti dalla sindaca Virginia Raggi in questi mesi. In Grillo tuttavia è ferma la convinzione che i 5 stelle debbano andare avanti: «non possiamo perdere Roma», avrebbe ragionato coi suoi. 
 
 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Dicembre 2016, 20:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA