Chiara, dalle amiche della mamma Danielle
una raccolta fondi sul web per aiutarla

video
Un contributo per aiutare Danielle Conjarts, la mamma di Chiara Insidioso Monda, la ragazza sopravissuta alla violenza del suo fidanzato Maurizio Falcioni, condannato a 16 anni in appello, responsabile di averla picchiata selvaggiamente fino ridurla in stato vegetativo a causa delle gravi lesioni cerebrali.
 


È l'idea lanciata da un gruppo di olandesi che vivono in Italia come Danielle, olandese anche lei. «Danielle ha perso la casa e il lavoro - scrivono su gogetfunding.com, in due versioni, olandese e italiano, e su facebook nel gruppo Friends of Danielle - e in questo momento è costretta ad abitare in casa di amici, a quasi tre ore di viaggio con i mezzi pubblici dalla clinica specializzata in cui si trova la figlia (la Santa Lucia, ndr). Danielle fa questo viaggio ogni giorno per visitare sua figlia, quasi 3 ore all'andata e altrettante al ritorno, perché ovviamente è molto importante sia per lei che per Chiara stare vicine».

«Danielle deve risolvere e affrontare tutti i suoi problemi da sola, e sopravvive con un'indennità di 300 euro al mese. Per questi motivi le servirebbe trovare con urgenza un lavoro part-time a Roma. Nel passato ha lavorato in diversi alberghi, e faceva servizio di dog-sitter, ma è disposta ad accettare qualsiasi offerta di lavoro. Inoltre è alla ricerca di un alloggio a un prezzo accettabile a Roma Sud, preferibilmente accessibile con la sedia a rotelle, in modo che possa portare Chiara a casa di tanto in tanto. Chiediamo di aiutarla a tutti coloro che vogliono dare un contributo!». Il gruppo specifica che «si può contribuire offrendo un lavoro, uno spazio abitativo o dando un piccola cifra di denaro. Così potremo rendere la vita di Danielle un pò più sopportabile».
Ultimo aggiornamento: Venerdì 15 Aprile 2016, 17:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA