Trova la moglie a letto con il vigile: la caccia.
Lei lo denuncia: "Ecco il suo segreto"

Trova la moglie a letto con il vigile: la caccia. Lei lo denuncia: "Ecco il suo segreto"

di Marco Aldighieri
PADOVA - In casa nasconde un silenziatore artigianale per fucili: rinviato a giudizio è stato condannato a cinque mesi. Nei guai è finito un 49enne residente nel Camposampierese. A incastralo è stata la moglie, che ha agito per vendetta. Un giorno l’uomo è rientrato a casa senza avvisare prima la compagna, un classico, e l’ha sorpresa a letto con il suo amante. Un giovane vigile urbano in forze alla polizia locale del comune dove la coppia risiede. Il marito, pazzo di gelosia, prima li ha insultati e poi li ha cacciati. Ma la moglie si è sentita minacciata da tanta rabbia del marito e insieme al suo amante, qualche giorno dopo la scoperta del tradimento, ha presentato un esposto proprio al comando dei vigili urbani contro il compagno. La donna lo ha segnalato come un uomo molto violento, che dorme con una pistola Beretta sotto il cuscino, che nel cruscotto dell’auto tiene nascosta un’altra semiautomatica e che nel garage ha messo un silenziatore per carabina da lui costruito con un tubo d’acciaio...
 
Ultimo aggiornamento: Giovedì 28 Aprile 2016, 15:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA