Meteo, il gelo raddoppia. "Neve da domenica, poi nuova ondata a metà marzo"

Meteo, il gelo raddoppia. "Neve da domenica, poi nuova ondata a metà marzo"

L'ondata di gelo prevista per domenica sera non sarà l'unica ad invadere l'Italia, e non sarà neanche la più fredda. Sembra infatti che un'altra massa di aria gelida porterà nuovamente le temperature sotto lo zero entro metà marzo: a dichiararlo è Bernardo Gozzini, direttore del Consorzio Lamma-Cnr.

LEGGI ANCHE ----> Cos'è il burian, il vento gelido siberiano
 
 
Nevicata a Bologna stamani



"L'indebolimento del vortice che si trova sopra il Polo Nord, causato dal riscaldamento della stratosfera - spiega Gozzini - provocherà, da sabato, una discesa di aria gelida che si riverserà sull'Europa, interessando da domenica sera anche l'Italia. Gli effetti di questo fenomeno in Italia si avranno fino a giovedì, con temperature minime anche di -9 gradi."
Sarebbe proprio questa debolezza del vortice polare a provocare un nuovo crollo delle temperature previsto per il 15 marzo: "L'aria fredda potrebbe scendere sulla Siberia o direttamente sull'Europa. Anche in questo caso avremo temperature minime sotto lo zero, ma l'intensità del fenomeno potrà essere valutata nei prossimi giorni".

LEGGI ANCHE ----> Cos'è lo stratwarming, il fenomeno che può portare neve in tutta Italia



L'ondata di gelo, come riportato dai meteorologi del Centro Epson Meteo, sarà paragonabile a quella del febbraio 2012 o del gennaio 1985. Sono previste nevicate in molte regioni e temperature che rimarrano inferiori allo zero anche durante il giorno. Tra lunedì e martedì si potrebbero toccare minime di -8° e massime intorno allo zero.
Giovedì 22 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-05-30 18:25:08
urca che previsione recente!
DALLA HOME