Meteo, ondata di freddo glaciale travolge l'Italia: arriva il Burian

  • 848
    share
Un'ondata di freddo glaciale proveniente dalla Siberia raggiungerà l'Italia il 25 febbraio; si tratta del burian, un vento di aria gelida che porterà con sé bufere di neve congelata. Mentre in Siberia il burian ha provocato il sollevamento da terra dei fiocchi di neve già caduti, rendendo minima la visibilità, in Italia gli effetti del vento gelido saranno ben diversi: a seguito del picco di temperature verificatosi a metà febbraio (ossia a causa dello stratwarming, fenomeno di riscaldamento della stratosfera) che ha portato nevi a bassa quota sulle regioni adriatiche e qualche fiocco anche nel Lazio, è previsto che l'ondata di freddo sia la più forte degli ultimi 30 anni. Inoltre, la possibile interazione con l'Atlantico potrebbe portare perturbazioni e conseguenti nevicate diffuse su molte regioni.
Il nucleo di aria gelida proveniente dalla Russia si muoverà verso l'Europa centrale, raggiungendo l'Italia per la fine del mese.



"Ora gli effetti del riscaldamento si stanno per riversare nella troposfera, ossia nella zona dove avvengono i fenomeni atmosferici" ha riferito il sito iLMeteo.it. Sulla Pianura padana le temperature potrebbero rimanere inferiori allo zero anche di giorno, per poi toccare i -12° di notte. "Il possibile arrivo di una bassa pressione atlantica interagirà con l'aria gelida favorendo estese nevicate fino in pianura su gran parte del Nord e addirittura anche al Centro. La situazione è in continua evoluzione e le sorprese non mancheranno", ha dichiarato il fondatore e direttore de iLMeteo.it, Antonio Sanò.
 

Allerta gialla per rischio idraulico su Emilia Romagna e Marche ed Allerta Gialla per rischio idrogeologico localizzato su Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Lazio (Roma a rischio neve), Marche, Molise, Puglia, Umbria e Veneto.
Sono previsti nubifragi per il 23 febbraio sul medio versante adriatico e sulla Romagna. Le condizioni delle giornate sono variabili: la nuvolosità attuale si manterrà, probabilmente, fino a giovedì. A rischio anche numerose città europee, tra le quali Varsavia, Berlino, Budapest Praga Vienna e Parigi.
 
 
Mercoledì 21 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-02-21 14:43:36
come nel 2012 ??
DALLA HOME