Vuole rifarsi il naso, le rovinano il volto: 
​ora chiede 500mila euro di risarcimento

Vuole rifarsi il naso, le rovinano il volto:
ora chiede 500mila euro di risarcimento

SAN DONÀ - Un risarcimento di 500mila euro per un intervento mal riuscito.

Una cinquantenne di San Donà che si era sottoposta a un intervento di chirurgia plastica al naso in un centro privato di Padova ha fatto causa al chirurgo. Nei giorni scorsi la donna, che si è fatta visitare anche all’ospedale di Vienna per cercare di ricomporre in maniera soddisfacente (dal suo punto di vista) i tratti del viso, è stata osservata da un medico legale, che ha constatato una serie di problemi estetici legati all’operazione. Nei prossimi giorni si svolgerà un’altra perizia.

Sembra che durante l’intervento eseguito nella struttura patavina, siano stati lesi muscoli e nervi facciali, e che ciò abbia comportato un notevole disallineamento delle membra. La cinquantenne avrebbe anche contratto un virus e, ancora, l’intervento non sarebbe stato coperto da assicurazione.

Al termine del doloroso iter la donna si è quindi rivolta a un legale. «Faremo causa al chirurgo che ha operato - ha annunciato l’avvocato - e pure alla struttura di Padova, se saranno ravvisate responsabilità. La mia assistita ha subìto un danno grave, secondo noi dovuto all’imperizia dei medici».

La paziente sandonatese dunque chiede un maxi-risarcimento da 500mila euro per i danni permanenti giacchè, secondo riscontri medici, la situazione «non potrà essere sanata con altri interventi correttivi».
Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Ottobre 2015, 09:53