Fedez e Gasparri, lite furibonda a colpi di tweet.
Il politico: "Sei solo un coso dipinto"

Fedez e Gasparri, lite furibonda a colpi di tweet.
Il politico: "Sei solo un coso dipinto" -Foto

ROMA - Fedez, il rapper milanese che ha scritto una canzone per il Movimento 5 stelle, si scontra animatamente con Maurizio Gasparri.



Ieri, inoltre, c'è stato il botta e risposta con Matteo Salvini, oggi un nuovo duro scontro via Twitter con Maurizio Gasparri. Il vicepresidente del Senato ieri commentando il messaggio di un utente che aveva postato l'immagine del rapper con il cartello: «#Stopinvasione della Lega NORD! Io accolgo migranti in casa. Gratis!» aveva attaccato:

«Cioè questo coso dipinto ha avuto qualcosa da ridire?».



E poi: «Indubbiamente quel #cosodipinto ispira pena, si fa orrore e si nasconde a se stesso». E ancora: «Uno che tratta così il suo corpo chissà come ha trattato il cervello, credo sia già una gioia non essere ridotti come lui».



Con calma questa mattina è arrivata la gelida replica di Fedez: «Caro Gasparri, io sono sporco all'esterno ma giudicare le apparenze è l'atteggiamento tipico di chi è sporco dentro». Il messaggio era accompagnato da una faccina che strizza l'occhio e manda un bacino e da una delle foto meno riuscite del senatore. In campo a supportare Fedez, anche il collega J-Ax:

«In più questo è il tipico caso di maiale che chiama »porco« un gabbiano». Non è il primo scontro del rapper milanese via social network: ieri il segretario del Carroccio, Matteo Salvini, aveva commentato: «Mi dicono sia rapper dell'inno di Grillo.

Oggi non sarà con #Lega a Milano. Ciò mi riempie di gioia». Immediata la replica di Fedez: «Non sarebbe meglio andare in Tanzania a cercare i 40 milioni di euro di rimborsi elettorali che avete fatto sparire?».
Domenica 19 Ottobre 2014 - Ultimo aggiornamento: 16:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2014-10-20 10:29:54
Personaggi INNOMINABILI Coloro che hanno contribuito a scavare le nostre fosse sono ancora a piede libero, liberi di insultare chiunque, con arroganza e presunzione. Truffatori ladri e venduti che hanno stili di vita elevatissimi con i nostri soldi, che nn hanno lavorato un solo secondo della loro esistenza ma hanno pesantemente contribuito a peggiorare la nostra, e perseverano nel farlo. Riescono a riempire le piazze ingannando un popolo di creduloni senza coraggio, che accecati dalla bile che loro stessi hanno causato rimpinguano persino il loro ego con partecipazioni \"aperte a tutti\" ma \"contro qualcuno\"...senza nemmeno avvertire incongruenza in ciò. P.S. Dato che nn tutti ci arriveranno...mi riferisco a Gasparri e Salvini... ;)
DALLA HOME