Anziana rapinata e strangolata in casa:
fermato un uomo, ha confessato il delitto

Anziana rapinata e strangolata in casa: ​fermato un uomo, ha confessato il delitto
C'è un fermo per l'omicidio di Antonia Rotella, 90 anni, strangolata nella sua abitazione per una rapina. Il fatto è accaduto la scorsa notte nel centro storico di Catanzaro. L'anziana viveva sola, non si era mai sposata e non aveva figli. Sull'omicidio hanno avviato indagini i carabinieri.





Il cadavere dell'anziana è stato trovato con le mani legate nella camera da letto dell'abitazione. A fare la scoperta è stata una parente della donna, allarmata per il fatto che non riusciva a contattare telefonicamente l'anziana. Si è recata così nell'abitazione di via Turco ed ha trovato il cadavere di Antonia Rotella.



Dall'esame esterno del cadavere sono emersi i segni della violenza cui è stata sottoposta l'anziana prima di essere uccisa, presumibilmente con lo scopo di farle rivelare dove nascondesse i casa denaro o preziosi. Sono in corso adesso gli accertamenti per verificare se nell'abitazione sia stato rubato qualcosa.



L'ASSASSINO HA CONFESSATO Ha confessato l'uomo sospettato di essere il responsabile dell'omicidio della novantenne Antonia Rotella, uccisa a Catanzaro durante una rapina in casa. L'uomo, Leonardo Procopio, di 46 anni, ha precedenti specifici. In casa, nascosti in un comodino, gli sono stati trovati 1.500 dei duemila euro che gli aveva fruttato la vendita ad un Compro Oro dei gioielli che aveva sottratto all'anziana. Procopio ha ammesso un'altra rapina ai danni di un'altra anziana commessa 15 giorni fa.

Ultimo aggiornamento: Lunedì 24 Agosto 2015, 10:33