Violenta bimba di 10 mesi, poi la uccide di botte

Violenta bimba di 10 mesi, poi la uccide di botte

  • 8,5 mila
    share
Violenta e poi picchia a morte la figlia della compagna di soli 10 mesi. Benjamin Ryan Taylor, 32enne americano, è stato arrestato dalla polizia di Cottageville, nello stato del West Virginia per le terribili violenze fatte sulla piccola Emmaleigh.



Secondo le prime ricostruzioni, come riporta anche il Daily Mail, la madre della piccola, Amanda Adkins, si trovava in casa quando l'uomo ha violentato e poi picchiato a morte la bambina. La donna ha raccontato di essersi svegliata intorno alle 4,30 del mattino e di aver sentito dei rumori venire dal seminterrato, quando è scesa ha trovato la sua bambina morta in una pozza di sangue.

Immediatamente Amanda ha chiamato i soccorsi che hanno provato a rianimare la piccola, morta però poco dopo in ospedale a causa delle gravissime lesioni riportate. Presente in casa, al momento dell'arrivo dei soccorsi, anche il compagno della donna. Poco dopo è arrivata sul luogo la polizia che avrebbe sorpreso il 32enne a pulire la zona inguinale per rimuovere le tracce della violenza.

I test e l'autopsia sul corpicino hanno però confermato il terribile sospetto: il compagno aveva prima violentato la bimba che nell'atto ha sattuto ripetutamente la testa riportando un grave trauma cranico. L'uomo nega il suo coninvolgimento nella storia dicendo di essersi trovato con la bimba nel seminterrato perchè stava facendo solo il bucato. 
Giovedì 6 Ottobre 2016 - Ultimo aggiornamento: 15:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2016-10-06 18:15:18
Sedia elettrica.
DALLA HOME