Picchiato mentre gioca a Pokémon Go, 20enne muore in un parcheggio

Picchiato mentre gioca a Pokémon Go, 20enne muore in un parcheggio

Picchiato a morte per una discussione nata in merito all'app Pokemon Go. Carl Gregory è morto a soli 20 anni dopo essere stato picchiato da due ragazzi di 20 e 27 anni. Il ragazzo è stato trovato esanime nel parcheggio di un centro commerciale a Broadstairs, nel Regno Unito, dove si era recato per cercare i Pokemon.



Carl stava giocando con l'ormai nota app e a confermarlo sono i suoi cari su Facebook, come riporta anche il Sun. La mamma della fidanzata del 20enne ha scritto sul social: «Maledetti Pokémon. È stato ucciso per niente, era un bravo ragazzo». Quello di Carl è il primo caso di persona ucciso a causa del gioco nel Regno Unito e tutti i suoi amici e familiari sono scossi per quanto accaduto, così hanno annunciato un evento in occasione del prossima giornata di campionato di calcio Sunday League per commemorarlo.

Addolorata anche la mamma del ragazzo che ha voluto ringraziare con un post su Facebook tutti coloro che hanno voluto salutare suo figlio attraverso il social: «È un bellissimo modo per ricordare mio figlio. Ringrazio tutti per le belle parole. Mio figlio è stato molto amato e ci manca molto».

I due assassini sono stati arrestati e dovranno rispondere dell'accusa di omicidio.
Ultimo aggiornamento: Giovedì 6 Ottobre 2016, 17:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA