Promessa del calcio si tuffa in piscina e muore a 14 anni
di Alessia Strinati

Si tuffa in piscina e muore a 14 anni, promessa del calcio stroncata da un infarto

Si tuffa in acqua in piscina durante una vacanza con la famiglia in Turchia e muore a 14 anni. Una promessa del calcio inglese è stato colpito da un fatale attacco di cuore durante un tuffo dentro la piscina, presumibilmente a causa dell'acqua troppo fredda.
 

 


Jordan Burndred, come riporta il Mirror, subito dopo il tuffo ha avvertito il malore e si è toccato il petto percependo una forte fitta partire dal cuore. Si è avvicinato al bordo della piscina ed è stato soccorso, poi ricoverato in ospedale ma non c'è stato nulla da fare. L'adolescente è stato colpito da diversi arresti cardiaci, uno dei quali gli è stato fatale. 

Oggi si è avuto il responso definitivo di quanto accaduto. I fatti risalgono al 2006 e dopo anni di analisi e ricerche è stato confermato che ad uccidere il giovane, apparentemente in buona salute, sarebbe stato lo choc termico. Le analisi non hanno riscontrato evidenti patologie cardiache, quindi resta misteriosa la causa del decesso. 

Sconvolta la famiglia di Jordan che non riesce a darsi una spiegazione a quanto accaduto: «A questo punto non ci resta che tener viva la sua memoria, ringraziamo tutti quelli che in questi anni ci sono stati vicino».


Ultimo aggiornamento: Venerdì 3 Giugno 2016, 11:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA