Chad Evans, 'calciatore-stupratore', presto
​in campo a Malta dopo 2 anni di carcere

Chad Evans, 'calciatore-stupratore', presto
in campo a Malta dopo 2 anni di carcere

La nuova vita calcistica di Ched Evans potrebbe essere a Malta. Dopo i 'nò arrivati dall'Inghilterra il giocatore, reduce da due anni e mezzo di carcere, in seguito ad una condanna per stupro, potrebbe ricominciare da un club maltese, l'Hibernians (club della città di Paola) che ha offerto un contratto di sei mesi al 26enne attaccante gallese ex Manchester City e Sheffield United, la cui carriera fu bruscamente interrotta nel 2012 dopo l'arresto.



Le offerte da club di Championship non gli sono mancate ma poi le società si sono sempre tirate indietro a causa delle rivolte popolari dei tifosi. Dopo la decisione dell'Hibernians non sono comunque mancate le polemiche. Il primo ministro di Malta ha, infatti, chiesto ad una delle squadre di calcio del paese di riflettere sulla decisione di prendere in squadra il gallese, condannato per stupro.



In un tweet, il primo ministro Joseph Muscat ha detto: «I calciatori sono dei modelli da seguire. La decisione dell'Hibs li definirà e si estenderà a Malta. Spero che il management capisca questo prima della decisione finale». Il suo commento è però in netto contrasto con quello del ministro della Giustizia Owen Bonnici che ha detto che il 26enne merita una seconda possibilità. In un tweet, Bonnici ha scritto: «Ched Evans merita una seconda chance, non dobbiamo solo parlare della riabilitazione degli ex detenuti, ma dobbiamo anche mettere in pratica quello che predichiamo».
Sabato 3 Gennaio 2015 - Ultimo aggiornamento: 20:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME