Gaffe della Casa Bianca: "Hitler non usò armi chimiche". Centro Anna Frank chiede il licenziamento del portavoce

Casa Bianca: "Hitler non usò armi chimiche", il centro Anna Frank chiede di licenziare il portavoce

Nell'enfasi di attaccare la Siria, e la Russia per la mancata condanna del suo attacco chimico, Sean Spicer ha paragonato Bashar Assad «a qualcuno spregevole come Hitler che neanche è arrivato a usare le armi chimiche». E quando uno degli increduli giornalisti della sala stampa della Casa Bianca gli ha fatto notare che il dittatore nazista ha ucciso nelle camere a gas milioni di ebrei e di altre vittime dell'Olocausto, il portavoce di Donald Trump ha, sulle prime insistito sul suo punto, cercando di sostenere che Hitler non usò le armi chimiche «nello stesso modo» di Assad. «Parlando di gas sarin, Hitler non lo usava contro il suo popolo nello stesso modo in cui fa Assad» ha affermato Spicer che comunque ha cercato di aggiustare il tiro. «Capisco quello che intende dire e la ringrazio - ha detto ancora rivolto al giornalista - Hitler ha portato le armi chimiche nei centri dell'Olocausto - ha aggiunto riferendosi ai lager e campi di sterminio - quello che volevo dire io che Assad le usa sganciandole nel mezzo di una cittadina, ma la ringrazio del suo chiarimento, non era quello che intendevo dire». 

Il Centro Anna Frank con sede a New York chiede il licenziamento del portavoce della Casa Bianca Sean Spicer dopo la sua gaffe oggi sull'uso di gas da parte di Hitler durante la Seconda Guerra Mondiale. In un messaggio pubblicato su Facebook il direttore esecutivo del centro ha sottolineato che Spicer «manca dell'integrità» necessaria per la sua posizione. 
Ultimo aggiornamento: Martedì 11 Aprile 2017, 22:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA