Il bimbo è autistico, la maestra gli strappa il microfono alla recita. Lui scoppia a piangere

L'emozione di stare sul palco insieme a tutti i suoi compagni di classe, l'attesa prima del suo turno, poi finalmente si ritrova davanti al microfono. Ed è lì che arriva la grandissima delusione per un bambino delle scuole elemntari a cui la maestra ha tolto il microfono ancor prima che potesse cominciare a recitare la sua parte nello spettacolo organizzato dalla Nutter Fort Primary School di Clarksburg, nel West Virginia, per il giorno del Ringraziamento. 



Il bambino, di soli sei anni, ha gridato "Oh no!" quando l'insegnante gli ha tolto la parola, ed è scoppiato a piangere. Caleb, questo il suo nome, soffre di autismo, e in quest'ottica il gesto della maestra appare ancora più crudele per il piccolo che non vedeva l'ora di dire la sua battuta vestito da tacchino.

Il video di quanto accaduto è stato pubblicato su Facebook dal padre di Caleb, che era in platea con tutti gli altri genitori e non avrebbe mai immaginato di doversi ritrovare a consolare il bimbo. "Questa +è la recita di mio figlio nel giorno del Ringraziamento. E' l'ultimo, e ha un alto livello di autismo funzionale. Ma ha un cuore grande ed è sempre felice. E ora guardate cosa gli ha fatto l'insegnante".

Anche la madre di Caleb ha scritto un post su Facebook riguardo quanto accaduto. "Sono stanca che i bambini non considerati "normali" vengano trattati in questo modo". 



Molte persone si sono dimostrate solidali con la famiglia, ed è stata avviata un'indagine interna alla scuola per capire se il gesto dell'insegnante è stato intenzionale, e in quel caso dovrà affrontare un provvedimento disciplinare, o dettato dalla distrazione. 
Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Novembre 2016, 17:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA