Turchia, esplode autobomba al confine con la Siria: 3 morti. Erdogan: «Atto terroristico»

Turchia, esplode autobomba al confine con la Siria: 3 morti. Erdogan: «Atto terroristico»

Sono almeno 3 le vittime e altre 2 le persone rimaste ferite nell'esplosione di un veicolo a Reyhanli, nella provincia meridionale turca di Hatay, al confine con la Siria. Le cause dell'esplosione, avvenuta a circa 750 metri dall'ufficio del governatore locale, non sono ancora chiare. Lo ha riferito il prefetto locale, Rami Dogan. «C'era una bomba nel veicolo. Le indagini al momento indicano che potrebbe esserci un legame con il terrorismo». Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, aggiornando a 3 morti il bilancio dell'autobomba esplosa a Reyhanli, nel sud della Turchia al confine con la Siria. Le vittime erano cittadini siriani, ha aggiunto Erdogan.

Nel maggio 2013 Reyhanli fu teatro di un grave attacco terroristico con l'esplosione di due autobomba che provocarono 53 morti. I tribunali turchi hanno comminato diversi ergastoli per l'attentato. Situata a circa 5 chilometri dal confine, la città è uno dei principali valichi di frontiera con la Siria.
«C'era una bomba nel veicolo. Le indagini al momento indicano che potrebbe esserci un legame con il terrorismo».

Venerdì 5 Luglio 2019, 13:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA