Guerra Ucraina, la Russia limita l'accesso a Facebook: «Censura i nostri media»

La decisione è stata presa in reazione alla limitazione imposta da Facebook agli account ufficiali di media russi

La Russia limita l'accesso a Facebook: «Censura i nostri media»

La Russia limita l'accesso a Facebook. È stato l'ente statale per il controllo sui media Roskomnadzor ad annunciare l'imposizione di una parziale restrizione dell'accesso al social che ormai fa parte di Meta Platforms, Inc., secondo il sito web dello stesso ente. Lo riferisce il sito di notizie Rbk. La decisione è stata presa in risposta alle limitazioni poste agli account di media di Stato russi.

Ucraina e Russia in guerra, i bimbi di Kiev a scuola con il gruppo sanguigno sulla manica. I genitori: abbiamo paura

Ucraina, oligarchi in crisi: addio bella vita e affari. E Abramovich sposta subito lo yacht

«In conformità con la decisione della Procura generale in merito al social network Facebook, a partire dal 25 febbraio 2022, Roskomnadzor, in conformità con la legge, adotta misure per limitare parzialmente l'accesso», si legge nel messaggio. Come indicato dal dipartimento, la decisione è stata presa in reazione alla limitazione imposta da Facebook agli account ufficiali di media russi, che è contraria alla legge russa. Roskomnadzor spiega di aver chiesto di revocare le restrizioni ai media russi, tra cui l'agenzia RIA Novosti, il canale televisivo Zvezda, Lenta.ru e Gazeta.ru, e anche di spiegare il motivo della loro imposizione, ma la società ha ignorato queste richieste. Di conseguenza, la Procura generale, d'intesa con il Ministero degli Esteri, ha riconosciuto il social network come coinvolto nella violazione dei diritti e delle libertà fondamentali delle singole persone e dei cittadini russi.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 25 Febbraio 2022, 19:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA