Putin e la donna bionda che appare sempre nelle foto ufficiali, chi è e cosa sappiamo

Ma i notiziari russi smentiscono: "Non è la stessa persona"

Il mistero della donna bionda che appare nelle foto ufficiali con Putin, i siti russi: «Non è la stessa persona»

Una stessa donna sembra apparire nelle cerimonie importanti dove è presente Putin. Ma chi è? L'amante? Un'attrice? Speculazioni si sono moltiplicate sui social media dopo che un giornalista ha notato quella che sembrava essere la medesima persona che interpretava ruoli diversi nelle foto con il Presidente russo.

Putin è malato? Il report dell'Intelligence danese: «A febbraio in cura per il cancro, futuro politico incerto»

Putin e la donna che appare sempre nelle foto ufficiali, chi è 

La stranezza è stata evidenziata per la prima volta su Twitter dal giornalista bielorusso con sede a Londra, Tadeusz Giczan. Nel suo post, Giczan ha condiviso tre foto di Putin in piedi tra varie folle diverse, tra cui una schiera di soldati, marinai su una barca e fedeli che partecipano a una sorta di funzione religiosa.

In ogni immagine, sembra che sia presente la stessa donna bionda, spesso in primo piano, dando l'impressione che sia stata usata dai funzionari russi per riempire i vari. "Un soldato, un marinaio, un cristiano devoto.

Dio si muove in modo misterioso", ha twittato Giczan con un tono asciutto e ironico. La corrispondente della CNN Clarissa Ward ha risposto ai tweet di Giczan, sollevando dubbi sull'identità della donna e sul suo ruolo preciso. Il giornalista si è chiesto se sia semplicemente un'attrice usata per riempire le foto o se abbia un altro motivo per trovarsi vicino a Putin in diverse situazioni. Ha anche notato altre figure che appaiono in almeno due delle foto, ma che non spiccano come la donna.

La smentita dei notiziari russi

I media russi hanno pubblicato diversi articoli in cui indicano che la donna bionda, costantemente fotografata con Putin, non è in realtà la stessa: pubblicando varie foto e interviste.


Ultimo aggiornamento: Domenica 1 Gennaio 2023, 19:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA