Illinois sparatoria, chi sono le vittime della parata del 4 luglio: il nonno eroe che ha salvato la vita ai nipoti

Nicholas Toledo, 78 anni, padre di 8 figli. Lunedì mattina ha detto che non voleva andare perché stava usando un deambulatore ma la famiglia lo ha convinto

Video

Una delle sei persone uccise nella sparatoria di massa di lunedì alla parata del 4 luglio fuori Chicago era un nonno di 78 anni e padre di otto figli. L'anziano frequentatore della parata Nicholas Toledo era alla celebrazione di Highland Park a circa 25 miglia a nord di Chicago quando è stato colpito e ucciso da un uomo armato che ha aperto il fuoco da un tetto, secondo la polizia e i parenti della vittima.

Robert Crimo, arrestato il killer della strage del 4 luglio in Illinois. I video su Youtube: «So cosa devo fare, è il mio destino»

Non voleva andare

"Sono scioccata", ha detto al telefono la nipote di Toledo, Xochil Toledo, 23 anni. "Sembra proprio un sogno, un sogno spaventoso." Nicholas, originario del Messico, aveva programmato di partecipare alla parata con una dozzina di membri della famiglia, ma lunedì mattina ha detto che non voleva andare perché stava usando un deambulatore ed era preoccupato per la sua salute, ha detto Xochil. "Era tipo, 'No, penso che dovrei restare, sono in un deambulatore, ci saranno molte persone, non penso che dovrei andare'", ha ricordato Xochil. “Mio padre e [zia] dicevano, 'Come potremmo lasciarti qui da solo? Non te lo faremmo mai, non importa se sei su una sedia a rotelle o su un deambulatore, ti porteremo comunque con noi', e poi è accaduta la tragedia".

 

Ha protetto la sua famiglia

La famiglia era vicina al punto di partenza della parata, seduta su sedie che avevano lasciato sul posto la notte prima per salvare il loro posto, quando sono scoppiati gli spari. “Quando è iniziata la parata, mi sono girato per vedere la reazione [del nonno], ed era così felice di essere lì, e poi all'improvviso. abbiamo sentito degli spari. Pensavamo fosse parte della parata. Non sapevamo cosa stava succedendo finché non abbiamo potuto sentire il sangue su di noi da nostro nonno", ha ricordato Xochil. “Fu allora che iniziammo tutti a farci prendere dal panico e ad andare a terra. Siamo andati tutti per la nostra strada. Non sapevamo tutti cosa fare, come reagire, eravamo sotto shock, il cadavere di mio nonno era proprio dietro di noi", ha continuato. “Il nostro istinto era di scappare dalla scena. Mio padre e uno dei miei cugini sono rimasti indietro, abbracciando il suo corpo". Numerosi altri parenti sono rimasti feriti negli spari, ma nessuno di loro a morte, ha detto al telefono il figlio di Nicholas, Alejo Toledo, 51 anni. Xochil ha detto che suo nonno è stato colpito da tre colpi di pistola, ma nel frattempo ha salvato le loro vite.


Ultimo aggiornamento: Martedì 5 Luglio 2022, 09:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA