Un drone ucraino rovina la festa della Marina russa a Sebastopoli. Feriti cinque miltari

Nella città portuale sono state annullate le celebrazioni della festa della Giornata della Marina russa

Un drone ucraino rovina la festa della Marina russa a Sebastopoli. Feriti cinque miltari

Un piccolo ordigno esplosivo trasportato da un drone improvvisato è esploso oggi a Sebastopoli, colpendo la sede dello Stato maggiore della flotta russa del Mar Nero nella penisola di Crimea e ferendo almeno 5 persone (tutti impiegati della Marina). Nella città portuale sono state annullate le celebrazioni della festa della Giornata della Marina russa. Il governatore della penisola ucraina annessa da Mosca nel 2014, Mikhail Razvoziaiev, ha commentato così su Telegram: "Questa mattina i nazionalisti ucraini hanno deciso di rovinare la giornata della Flotta russa". Il drone sembrava essere fatto in casa. Non c'è stata alcuna rivendicazione immediata, ma si pensa che sia opera di ribelli ucraini che cercavano di cacciare le forze russe. Non è chiaro da quale punto si sia alzato in volo. Sebastopoli si trova a circa 170 chilometri a sud della terraferma ucraina e le forze russe controllano gran parte dell'area continentale lungo il Mar Nero.

Aereo cade in Grecia: il cargo ucraino era carico di armi della Serbia, giallo sulle sostanze chimiche a bordo

LIVELLO GIALLO DI ALLERTA TERRORISMO IN CRIMEA 

Sulla scia dell'esplosione, le autorità della Crimea hanno innalzato il livello di minaccia terroristica per la regione al "giallo", il secondo livello più alto. Tuttavia, una deputata russa della Crimea, Olga Kovitidi, ha detto all'agenzia di stampa statale russa RIA-Novosti che non è possibile trarre conclusioni sull'attacco fino al completamento delle indagini. Un consigliere del presidente Volodymyr Zelensky ha commentato che ciò che è avvenuto è la prova della debolezza delle difese aeree russe. "La distruzione del ponte di Crimea in tali situazioni non suona più irrealistica", ha scritto Oleksiy Arestovich su Telegram, facendo riferimento all'arco che la Russia ha costruito per collegare la sua terraferma alla Crimea dopo l'annessione.

 

UCCISO UNO DEGLI UOMINI PIÙ RICCHI DI UCRAINA

Nel frattempo, Vitaliy Kim, sindaco della principale città portuale dell'Ucraina (Mykolaiv), ha detto che i bombardamenti hanno ucciso uno degli uomini più ricchi del Paese, Oleksiy Vadatursky, e sua moglie. Vadatursky dirigeva un'attività di produzione ed esportazione di grano. Secondo le autorità ucraine, è stato vittima di un attacco missilistico russo accuratamente mirato contro la sua casa. Un altro consigliere del presidente Zelensky, Mykhailo Podolyak, ha detto: "Non è stato un incidente, ma un omicidio premeditato ben congegnato e organizzato. Il razzo infatti ha colpito un'ala specifica della casa: la camera da letto. Vadatursky era uno dei più grandi agricoltori del Paese, una persona chiave nella regione e un importante datore di lavoro". Il business di Vadatursky comprendeva una flotta di navi per l'invio di grano all'estero.


Ultimo aggiornamento: Domenica 31 Luglio 2022, 20:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA