Damon Weaver, un giallo la morte del 23enne: a 11 anni intervistò Obama
di Flavio Pompetti

Damon Weaver, un giallo la morte del 23enne: a 11 anni intervistò Obama

Cosa ha ucciso Damon Weaver? I funerali del giornalista in erba più famoso d'America si sono svolti sabato nella chiesa di John's First Baptist di Belle Glade in Florida, e la famiglia del 23enne ha emesso uno scarno comunicato via Facebook, nel quale si riportano le parole scritte dal medico legale il primo di maggio, data del decesso di Weaver: «Morte per cause naturali». La sorella Candace Hardy ha raccontato di essere stata raggiunta da una telefonata che il fratello le ha fatto dall'ospedale, per dirle che era stato ricoverato. Lo stesso giorno dopo il lavoro lei è andata a trovarlo e l'ha trovato morto. La mancanza di dettagli, unita alla lunga attesa tra l'evento e l'annuncio, infittiscono il mistero intorno alla figura di un bambino che per qualche tempo aveva attirato l'attenzione del mondo intero.

Morto Damon Weaver, il ragazzino prodigio che a 11 anni intervistò Obama: «Gli cambiò la vita»


Era l'estate del 2009 quando Damon, un ragazzo di colore, che al tempo aveva appena undici anni e viveva in un piccolo villaggio della Florida sulla riva del grande lago Okeechobee, fu invitato alla Casa Bianca per poter intervistare il presidente Barack Obama. Damon si fece filmare davanti all'ingresso alla residenza dalla sua fedele operatrice e coetanea Alysia Boldin, e poi nella stanza degli incontri diplomatici, nella quale si sedette di fronte al primo cittadino degli Stati Uniti. Obama si complimentò con lui per l'eleganza del vestito scuro che indossava. Il bambino aveva la qualità innata di sentirsi a proprio agio con un microfono in mano e davanti alla telecamera.


I due parlarono per una decina di minuti dell'imminente programma di riforma della scuola che Obama intendeva lanciare; della necessità di concedere maggiori fondi alle scuole dei quartieri meno agiati, e delle strategie per migliorare la qualità dell'insegnamento. Il presidente si dilungò con lui a descrivere l'irresistibile tentazione delle patatine fritte nella mensa scolastica e la pericolosità di farne abuso. Si congedarono infine con la promessa che l'adulto tra i due avrebbe considerato il bambino un home boy, un membro della stessa gang di amici, così come aveva già fatto il vice presidente Biden, incontrato l'anno prima durante la campagna elettorale.
Per Obama la visita non era un fatto straordinario: nel corso del suo doppio mandato lo abbiamo visto intrattenere diverse volte giovanissimi ospiti, spesso di colore, e lasciarsi andare con loro a confidenze poco usuali per un presidente. Per Damon l'incontro fu invece una pietra miliare. Era stato un maestro di scuola a leggere la disposizione che il bambino aveva a sedersi con i suoi coetanei e a fingere interviste formali. Il professore lo incoraggiò a prendere sul serio quello che fino a quel punto era poco più di un gioco. «Quell'esperienza gli cambiò la vita», racconta la sorella, spiegando che Damon si è laureato l'anno scorso in Scienze della comunicazione alla Albany State University, in Georgia, dove era riuscito ad entrare grazie a una meritata borsa di studio.


GLI ALTRI SCOOP
La notizia dell'esistenza del cronista in erba si sparse al punto di permettere al ragazzino di accostare celebrità del calibro di Oprah Winfrey e del giocatore di basket Derek Harper, il quale gli raccomandò di seguire i suoi sogni fino in fondo. Il sogno di Damon era appunto quello di diventare un giornalista professionista come il suo idolo Wolf Blitzer, il veterano anchorman della CNN che conduce trasmissioni sulla politica nazionale, e che a sua volta chiese a Weaver di essere suo ospite negli studi dell'emittente ad Atlanta. Il bambino aveva seguito la vocazione. Dopo la maturità aveva vinto una borsa di studio per iscriversi alla Albany University in Georgia, in un corso di studio sulle tecniche di comunicazione che gli avrebbe aperto le porte della professione giornalistica. Era da poco entrato nella pausa estiva, e sarebbe tornato a settembre per l'anno della laurea, obiettivo che misteriosamente sarà costretto a mancare.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Maggio 2021, 06:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA