Covid, la Francia trema: 8.577 nuovi casi. «Il governo dovrà prendere decisioni difficili»

Covid, la Francia trema: 8.577 nuovi casi. «Il governo dovrà prendere decisioni difficili»

La Francia sta vivendo giorni di angoscia, vista la forza della seconda ondata della pandemia di coronavirus. I numeri di ieri sono impietosi tanto che il presidente del Consiglio scientifico Jean-François Delfraissy ha definito «inquietante» la situazione. Nelle ultime 24 ore in Francia i nuovi contagi sono stati 8.577, più di ieri (6.544) e più di mercoledì scorso (7.017). Ne ha dato notizia la Direzione generale della Sanità. Si sono registrati altri 386 ricoveri in ospedale, meno dei 490 di ieri, per un totale di pazienti ricoverati per Covid-19 di 5.003 persone. Sono stati 71 i pazienti entrati in rianimazione, contro gli 86 di ieri, per un totale di 599 persone. I decessi sono aumentati di 20 unità contro i 39 di ieri.

Covid Lombardia, nelle Rsa 14.703 contagiati e 3.378 morti al 31 luglio
 

Francia, allarme del consiglio scientifico

Il governo «sarà costretto a prendere una serie di decisioni difficili in otto o dieci giorni al massimo», ha detto Jean-François Delfraissy. «Possiamo essere falsamente rassicurati perché l'aumento della circolazione del virus ha scarso impatto attuale sul sistema sanitario, ma ci può essere un aumento molto rapido ed esponenziale in una seconda fase». A destare preoccupazione è in particolare la situazione Provenza e Costa Azzurra. «La Francia è ora a un livello preoccupante, che non è ancora quello della Spagna (il ritardo è di un paio di settimane) e che è molto più grave di quello dell'Italia», ha detto Delfraissy durante una conferenza stampa online.

Regina Elisabetta torna a Londra dopo la pandemia: mancava da Buckingham Palace da 6 mesi

Vaccino, Astrazeneca sospende i test. "Seria reazione avversa in un volontario britannico"

AstraZeneca sospende tutti i test clinici sul vaccino per il coronavirus che sta sviluppando con l'Università di Oxford dopo che uno dei partecipanti ha accusato una "seria potenziale reazione avversa". Lo stop temporaneo consente al colosso farmaceutico di esaminare il caso ne rivedere i dati sulla sicurezza.


Coronavirus, Ilaria Capua: «La mascherina? E' come il nuovo profilattico»

Un'epidemia che si muove con forza sul territorio

Preoccupazione arriva anche da alcuni modelli matematici. «In alcune regioni della Francia - ha detto Delfraissy -potremmo trovarci in una situazione difficile in termini di fornitura di cure in termini di letti di terapia intensiva nelle prossime settimane». Per la prima volta si torna a parlare di misure restrittive sul territorio, ma c'è preoccupazione anche per eventi sportivi come il Roland Garros di tennis, già in calendario, che potrebbero contribuire ulteriormente alla diffusione del virus.

 

Covid Italia, bollettino di oggi: crescono nuovi contagi (1.434) e morti (14). Allarme terapie intensive

Aumentano morti (14), contagiati (1.434) e ricoverati in terapia intensiva (7) nelle ultime 24 ore. Solo la Valle d'Aosta non fa registrare nuovi positivi. Preoccupano i focolai che continuano ad emergere alla vigilia dell'apertura delle scuole. E tornano le ordinanze restrittive delle Regioni: oggi le hanno firmate i governatori di Campania e Abruzzo.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 9 Settembre 2020, 20:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA