Virus, fine contagio in Italia a fine settembre secondo le curve di calcolo: nel mondo allerta Russia

Video
di Mauro Evangelisti
Il modello di previsione è elaborato, sui dati disponibili, dalla Singapore University of Technology and Design, e graficamente indica quando la curva che descrive il numero dei casi di coronavirus si avvicinerà allo zero, almeno per la prima ondata. Vengono esaminati diversi paesi e per l’Italia si mostra come, fino ad oggi, la curva di previsione, tutto sommato, corrisponda con quello dei dati reali. Come andranno i prossimi giorni? Secondo questo modello, il 12 maggio saremo al 97 per cento di riduzione dei casi positivi, mentre il 27 maggio saremo al 99. Per assistere però, sempre secondo questo modello previsionale, a una fine dell’epidemia, bisognerà attendere il 10 settembre.

Claudio Amendola a Domenica In: «A Roma mancano condizioni per riaprire i set cinematografici»



Coronavirus scuola, caos Maturità. I presidi contro Azzolina: servono subito regole chiare

La pagina con i grafici ricorda le aperture previste per il 4 maggio in Italia (e quindi non è possibile comprendere ora quali saranno gli effetti) e precisa che c’è un margine di errore di cinque giorni; inoltre, ribadisce che tutte le previsioni possono essere sbagliate, vista la complessità dei dati, e dunque tutto va preso con prudenza. Per quanto riguarda gli altri paesi, per la Russia il grafico mostra come l’andamento reale dei dati (135mila casi) sia molto più grave di quanto indicato dalla curva di previsione; questo lascia grande incertezza su come si evolverà l’epidemia nelle prossime settimane. E se a livello mondiale la fine della prima ondata della pandemia viene ipotizzata per il 14 dicembre, anche per gli Stati Uniti emerge un andamento del numero dei casi che presenta, come in Russia, dati molto più alti della curva di previsione. Negli Stati Uniti, comunque, s’ipotizza un termine della prima ondata per il primo ottobre. Tra i paesi europei, la Germania dovrebbe vedere terminare l’epidemia a metà agosto (e qui la curva dei casi coincide parecchio con quella della previsione), la Spagna il 9 settembre, così come il Regno Unito.
 

Estate al tempo del Covid: in settimana si decidono le regole per la riapertura delle spiagge
Ultimo aggiornamento: Lunedì 4 Maggio 2020, 06:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA