Cleo sparita dal campeggio: 1 milione di dollari di ricompensa a chi aiuterà a ritrovare la bambina

Cleo Smith sparita dal campeggio: dal governo australiano 1 milione di dollari di ricompensa a chi aiuterà a ritrovarla

La bimba è sparita da un campeggio: resta il giallo

Una ricompensa da un milione di dollari, circa 750mila euro,  è stata offerta dal governo australiano a chi possa fornire informazioni utili a risolvere la misteriosa scomparsa di Cleo Smith, poiché la polizia conferma di sospettare che la bambina di quattro anni sia stata rapita. Cleo stava in una tenda con la sua famiglia al campeggio costiero Blowholes a Macleod, vicino a Carnarvon nel nord dell'Australia occidentale, quando sarebbe scomparsa. La ricompensa verrà data a chi darà informazioni utili al ritrovamento della bambina e all'arresto dei responsabili. 

«Tutti i pensieri degli australiani sono con la famiglia di Cleo durante quello che è un momento inimmaginabilmente difficile», ha detto Il premier Mark McGowan. «Stiamo tutti pregando per un risultato positivo. Vogliamo garantire che la polizia abbia tutto ciò di cui ha bisogno per risolvere questo caso ed è per questo che il mio governo non esita a sostenere la polizia con questa offerta di ricompensa».

Cleo Smith, bimba di 4 anni scomparsa in un campeggio: era in tenda con i genitori, sparito anche il sacco a pelo

Il ministro della polizia Paul Papalia ha affermato che la situazione è il «peggiore incubo di ogni genitore». «Sono stato informato che tutte le risorse di polizia disponibili sono state indirizzate in questa indagine e ho rassicurato il Commissario ad interim che il governo sosterrà la polizia con qualsiasi richiesta fatta per aiutare a risolvere questo crimine», ha detto. «Spero che la maggior parte delle persone si faccia avanti con informazioni preziose e se questa ricompensa può motivare qualcuno ad aiutare la polizia a riportare a casa Cleo, allora il governo è più che felice di offrirgliela. Esorto chiunque sappia cosa è successo alla piccola Cleo a farsi avanti con le informazioni di cui la polizia ha bisogno per trovarla». «Qualcuno nella nostra comunità sa cosa è successo a Cleo», ha detto il capo della poliziain una conferenza stampa. Il timore della polizia è che la piccola sia stata rapita dal momento che la tenda nella quale dormiva con i genitori e la sorellina è stata trovata aperta e il suo sacco a pelo sparito.

Il vice commissario di polizia Col Blanch ha affermato che c'è stata una vasta ricerca terrestre, marittima e aerea, e la polizia ha istituito una task force speciale di oltre 100 ufficiali. Il sovrintendente Rod Wilde, che guida la task force, ha affermato che la polizia spera di trovare Cleo viva, ma nutre "gravi timori" per la sua sicurezza. «Non spetta solo alla polizia trovare Cleo, ecco perché stiamo facendo un appello pubblico ... tutti devono cercare Cleo», ha detto Blanch. 

Giovedì scorso, la madre affranta di Cleo, Ellie Smith, si è rivolta ai social media per chiedere informazioni per aiutare a trovare sua figlia. «Mia dolce ragazza, torna a casa da me», ha scritto la signora Smith su Instagram. «Se qualcuno vede qualcosa, per favore chiami la polizia».

La polizia sta lavorando su due teorie: che Cleo abbia lasciato la tenda da sola e si sia allontanata, o che qualcuno l'abbia rapita. La ricerca, che include anche l'Australian Defence Force, il Servizio di emergenza statale e i volontari aziendali locali, continua e le autorità hanno già perlustrato più di 20 chilometri quadrati. La polizia ha confermato mercoledì che uno degli ingressi con cerniera della tenda era aperto oltre un'altezza che Cleo avrebbe potuto raggiungere da sola. Mancava anche il suo sacco a pelo.

L'ispettore Jon Munday ha detto che se qualcuno avesse preso Cleo avrebbe potuto lasciare il campeggio prima che la polizia istituisse posti di blocco nella zona. La polizia ha rivelato che nell'area di Carnarvon vivono tra i 10 ei 20 autori di reati sessuali registrati. L'ispettore Munday ha detto che la polizia ha identificato e parlato con tutti gli autori di reati sessuali registrati nella zona, ma non ha avuto sospetti in relazione al caso.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Ottobre 2021, 09:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA