Iran, chi sono le 176 vittime dell'incidente aereo: fra loro una bambina di un anno e una coppia di neo-sposi

video

Sono 176 le vittime dello schianto dell'aereo Ukrainian International Airlines in Iran. Una vera e propria strage, che al momento resta ancora priva di una spiegazione ufficiale. Secondo le autorità ucraine, a bordo del volo PS752, decollato alle 6.12 ora di Teheran, c'erano 82 iraniani e 63 canadesi, oltre a 11 ucraini, 10 svedesi, 4 afghani, 3 britannici e 3 tedeschi. 

LEGGI ANCHE Aereo ucraino caduto a Teheran. Kiev: «Non escludiamo il missile»
 

 

La vittima più giovane aveva solo un anno: si tratta della piccola Kurdia Molani, nata nel 2018, che viaggiava insieme ai genitori Evin Arsalani e Hiva Molani. Si trattava di una famiglia iraniana trasferita in Canada, in procinto di tornare in Nord America dopo aver partecipato a un matrimonio in patria. Sono morti nello schianto anche Sara Mamani e Siavash Ghafouri-Azar, un'altra coppia di iraniani residenti in Canada, appena sposata a Teheran davanti a tutta la famiglia. Il volo era zeppo di ingegneri, dottori e studenti che avevano scelto di vivere in Nord America, ma che tornavano in Iran ogni volta che potevano: lo scalo a Kiev, infatti, è una tappa quasi obbligata per chi vuole viaggiare da Teheran fino in Canada. 

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 9 Gennaio 2020, 17:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA