Da cane randagio ad assistente allenatore: Pup Guardiola adottato da una squadra di calcio
di Domenico Zurlo

Da cane randagio ad assistente allenatore: Pup Guardiola adottato da una squadra di calcio

Meglio un allenatore cane, o un cane come allenatore? Deve essere stata questa la domanda che si è posto Carlos Saguier, allenatore della squadra di calcio Club Sporting 2 de Mayo, che milita nella Serie B paraguaiana. Come assistente speciale ha infatti ‘assunto’ un cane, di nome Tesapara, che i tabloid inglesi, nel raccontarne la storia, hanno ribattezzato Pup Guardiola, storpiando il nome Pep del tecnico del Manchester City con Pup, che in inglese vuol dire cucciolo.

Giovane rugbista muore a 16 anni: «Trovato senza vita in un lago». Era in Francia con la squadra
 
 


Pup Guardiola è sempre presente durante allenamenti e partite della squadra: «È la mascotte del club», ha detto lo stesso Saguier al quotidiano paraguaiano Crònica. «Quando è tutto chiuso fa la guardia, di giorno è buono e amichevole con tutti, mi accompagna sul campo ma anche in ufficio e nei corridoi».

Erano settimane che il cane vagava intorno al campo, finché qualcuno non gli ha dato da mangiare: da allora non si è più mosso ed è sempre al fianco del suo capo allenatore. Lo staff tecnico della squadra ora può dirsi davvero al completo: «Da allora è sempre al mio fianco, è il mio compagno di avventura», ha concluso il mister.
Venerdì 7 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 11:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME