Vendite on line, boom segmento Kids: quasi 10 milioni di prodotti venduti nel 2020

Veepee, boom segmento Kids: quasi 10 milioni di prodotti venduti nel 2020

Su Veepee, sito e-commerce leader nell’ambito delle flash-sales, il segmento dedicato ai bambini continua a registrare andamenti positivi: lo confermano le 2.800 vendite e i circa 10 milioni di prodotti venduti registrati dal Gruppo nel 2020. Il settore è in continua evoluzione rispondendo alle nuove esigenze emerse da un quotidiano riorganizzato e ripensato, con un guardaroba popolato da capi versatili e un universo intorno ai più piccoli sempre ben pensato ed ottimizzato: Veepee tratteggia lo stato dell’arte del mondo Kids attraverso l’analisi di alcune tendenze d’acquisto, evidenziando quali sono gli articoli che popolano maggiormente i carelli virtuali.

 

IL SETTORE KIDS: UNA VISIONE D’INSIEME “Da sempre l’universo Kids rappresenta uno dei pilastri dell’offerta presente sul sito. La qualità dei brand, l’assortimento e l’offerta economica costituiscono i fattori di successo anche per questo settore su Veepee dove è presente un’ampissima varietà di marche. La collaborazione diretta con i brand di tutte le categorie – ad oggi 7.000 di cui 900 italiani – ci permette di creare importanti sinergie e di offrire ogni giorno proposte nuove nelle diverse sezioni dedicate, anche per la categoria bambini. Più del 60% dei nostri clienti è donna, e le mamme acquistano per tutta la famiglia, pertanto è fondamentale che l’offerta corrisponda ai più diversi gusti e stili anche per i più piccoli.” Così commenta Andrea Scarano, Country Manager Italia di Veepee, relativamente alla proposta di Veepee in ambito Kids, che spazia dall’abbigliamento agli accessori, dall’arredamento per la cameretta sino ai prodotti dedicati alla puericultura. L’abbigliamento si conferma il comparto più importante ma nel corso del 2020 si sono evidenziate alcune crescite particolari per determinate categorie. I giocattoli, ad esempio, sono cresciuti dell’80% rispetto all’anno precedente, così come l’arredamento e gli oggetti dedicati alla decorazione della cameretta che segnano un +50% di volume di prodotti venduti. Molto apprezzati anche i prodotti per la cura del corpo o dedicati alla prima infanzia, che spesso completano il carrello di shopping dedicato ai più piccoli.

 

ABBIGLIAMENTO: PAROLA D’ORDINE, COMODITA’ Tute, felpe e t-shirt si confermano protagoniste del guardaroba dei più piccoli, per i quali la comodità è fondamentale per vivere a pieno ogni giorno con la giusta libertà di movimento. A mantenere il proprio ruolo iconico – e al primo posto in termini di acquisti junior - è senza dubbio la t-shirt: Veepee, a livello di Gruppo, ne ha vendute nel corso del 2020 quasi 2 al minuto. In tinta unita, preferibilmente scura, con stampe e scritte, in versione estiva a maniche corte o più invernale da indossare sotto i maglioni per un abbigliamento “a strati”: è la star indiscussa di ogni guardaroba a misura di bimbo. E sulla scia del trend della comodità, con capi versatili e pratici, l’homewear sembra conquistare anche l’armadio dei figli, sulle orme dei genitori che passano sempre più tempo a casa. Così jeans e pantaloni jogging sono i capi che a seguire vanno per la maggiore, per uno stile casual e adatto a ogni attività. Diventa allora irrinunciabile un valido paio di sneakers, per giocare in casa come all’aperto: a chiusura del 2020, i brand del segmento Junior hanno registrato una crescita del 62% per i modelli più basici, come ad esempio l’intramontabile tennis in tela o le basket firmate, in perfetta versione mini di mamma o papà.

 

CASA? IL NUOVO PARCO GIOCHI In casa, il luogo preferito dai bambini rimane la cameretta, dove la fantasia prende il sopravvento e si possono creare mille avventure. In Italia, Veepee ha registrato una crescita del 40% per le vendite di camerette nel 2020 rispetto all’anno precedente, e si sono intensificate le vendite di oggetti decorativi per i più piccoli: un’occasione per ricreare un universo dalla connotazione più personale, esaltando carattere e personalità. Anche i giocattoli, alleati fondamentali di tutti i genitori, hanno occupato uno spazio considerevole nel carrello dei clienti Veepee, con una crescita dell’80% rispetto al 2019. Diversi sono i fattori che hanno determinato queste crescite, come la qualità dei brand proposti per arredare gli spazi e per il gioco, ma anche i nuovi stili di vita: il maggior tempo trascorso a casa ha portato molte famiglie a rinnovare gli spazi e riscoprire il piacere di stare insieme e giocare con i figli utilizzando prevalentemente giochi da tavola e puzzle. Anche lo Smart Working è stato artefice di questa crescita, quando conciliare il lavoro da casa e la cura dei bimbi è diventato una nuova routine: infatti, gli italiani hanno acquistato molti giochi e materiale creativo come quaderni da disegno, pennarelli, matite, libri da colorare, tempere, pitture e giochi di apprendimento, per occupare i piccoli. Infine, i prodotti per il bagno, per i capelli, per il cambio pannolino, l’idratazione della pelle e il massaggio: con vendite raddoppiate, sono diventati una vera e propria baby routine, anche di acquisto.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Marzo 2021, 20:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA