Scaldamuscoli alla Flashdance, quest'anno tornano di moda come negli anni '90

Il mito della moda a cavallo tra i due millenni

Scaldamuscoli alla Flashdance, quest'anno tornano di moda come negli anni '90

«Voglio tornare negli anni '90». Lo cantava una decina di anni fa Dj Matrix, lo ripetono da mesi le influencer che guardano nostalgiche alla moda di fine millennio e ne ripropongono alcuni capi iconici. Dopo il "tanga esposto" di Hailey Bieber al Met Gala 2019, mito delle giovanissime quando a portarlo fuori dai jeans a vita bassa vent'anni fa erano Britney Spears e Cristina Aguilera, e la recente foto di famiglia dei Ferragnez con le magliette tie-dye, torna un altro mito: gli scaldamuscoli.

Chiara Nasti pensa già al bis con Mattia Zaccagni: «Appena mi mancherà il pancione, passerò al prossimo»

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da FEDEZ (@fedez)

Passione anni '90, il grande ritorno degli scaldamuscoli

Lo strascico estivo di questi giorni certo li allontana dalla nostra immaginazione eppure, dopo anni di completo abbandono, i leg-warmers tornano sulle passerelle e negli outfit delle star per farci compagnia nel prossimo autunno-inverno.

Di gran moda negli anni '80-90 grazie a film cult come «Flashdance» e alla serie tv «Fame» («Saranno famosi»), gli scaldamuscoli sono stati con il tempo sdoganati dallo sportwear per diventare accessorio imprescindibile nella moda urban, grazie all'hip pop e alle sottoculture emo e dark. Quest'anno promettono nuove sorprese grazie all'abbinamento audace di Rihanna, che durante il periodo di gravidanza ne sfoggiava di tempestati di strass, abbinati a calze bianche e pantofoline fluffy. Ancora più coraggioso, se possibile, della versione di Kim Kardashian che nel 2009 li indossò sopra i leggins con tanto di body nero e décolleté dal plateau vertiginoso.

Gli scaldamuscoli sembravano una tendenza ormai definitivamente tramonatata e invece nella moda molto si crea, niente si distrugge, tutto si reinventa.


Ultimo aggiornamento: Domenica 11 Settembre 2022, 18:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA