Francesca Cottone a Altaroma 2021, ragione e istinto nella collezione Autunno/Inverno

Francesca Cottone a Altaroma 2021, ragione e istinto nella collezione Autunno/Inverno

In un mondo abituato a far prevalere la razionalità, in un mondo dove ci viene costantemente insegnata la lotta tra istinto e ragione, nasce “L’ÂME”: una collezione ispirata non a due forze contrapposte, ma ad un’anima che racchiude questo dualismo come inclusione e non esclusione.

L’istinto, per sua natura destrutturato e primordiale, è la parte che custodisce il nostro DNA, è il guardiano antichissimo delle nostre pulsazioni, di ciò che siamo e della nostra identità. Quell’istinto di spogliarsi da ogni cosa per liberare un’anima intrappolata negli stereotipi è ora istinto di creazione, di sovrapposizione, di una moda che traduce il nostro io più intimo e crea un’identità forte, senza alcun conflitto, senza alcuna etichetta di genere né di impronta sociale.

La ragione: una guida a supporto dell’idea nobile della libertà di essere, una mano tesa per creare un perfetto equilibrio tra istinto e razionalità, i quali collaborano in estrema armonia.

Non permettiamo alla ragione di giudicare l’istinto e di dubitare delle sue forze. Non è compito della ragione giudicare un desiderio. È suo compito prendere atto dell’esistenza di quest’impeto e trovare il modo migliore e più intelligente per realizzarlo. La ragione come alleato dell’anima, dell’istinto, e non nemico.

 

 

Nasce quindi la collezione “L’ÂME” di Francesca Cottone la quale racchiude in sé più contaminazioni mix di volumi anni 40, ricercatezza tessile ed accostamenti contrastanti di superfici, texture e pattern, arricchiti da capispalla dalle strutture sartoriali, definite, dai colori accesi, vivaci, e decisi.

Espressione della traduzione di questo apparente dualismo è la coesione tra eco-pellicce voluminose e silhouette asciutte e minimal create da capi in eco-pelle. Fondamentali sono i tagli contemporanei, quasi urban, e l’alta sartorialità della confezione. “L’ÂME” si propone come una collezione cosmopolita, grazie ai colori, alle texture ed alle differenti chiavi di lettura di chi le osserva.

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 21 Febbraio 2021, 10:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA