Video

Genderless e post-Covid: la moda di Altaroma 2020 per i designer di Showcase

Sono 68 i brand che per l'edizione settembrina di Altaroma si susseguono per i tre giorni della Fashion Week romana (15-17  settembre) all'interno dell'incubatore Showcase, in cui talenti emergenti della moda espongono le loro creazioni creando connessioni con gli addetti ai lavori, dalla stampa ai buyer.

Se l'anno della pandemia ha messo in crisi il settore tra le punte di diamante dell'economia italiana (la moda è la seconda voce dell'export nazionale), ha anche sottoposto a nuove sfide i giovani creativi, che rispondono con creazioni genderless, ecosostenibili e capaci di adattarsi ai tempi.

È il caso di Camilla Carrara, la designer di Zerobarracento, che ha nel nome del brand il suo manifesto: portare verso lo zero la parte negativa dell'industria moda, e quindi gli sprechi e l'inquinamento, e far tendere al 100 il Made in Italy, la trasparenza e la tracciabilità. Nella collezione, capospalla gender neutral pensati per essere indossati da uomini e donne.

Ridurre l'impatto ambientale già a partire dal processo creativo è il caposaldo di Gaiofatto, il marchio della designer padovana Michela Gaiofatto che grazie alla progettazione in 3D dei suoi capi è riuscita a portare a zero gli sprechi. Una modalità di lavoro che si è rivelata vincente anche durante il lockdown, permettendole di continuare a lavorare in remoto nonostante le restrizioni.

Reinventarsi è stata la parola d'ordine per Virginia Rodriguez di Frida Querida Beachwear. Grazie al suo atelier nel cuore di Firenze, a partire da marzo è riuscita a riconvertire la produzione di costumi da bagno reversibili e di altissima qualità realizzando mascherine

Neanche un lockdown mondiale è riuscito a fermare la creatività di Lana Volkov, designer australiana che ha scelto l'Italia per produrre la sua linea di calzature ispirata agli uccelli del paradiso. 

 
 




di Ilaria Del Prete - video Davide Fracassi/Ag.Toiati
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Settembre 2020, 16:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA