Altaroma 2021, Alexandre Blanc e la sua donna aristocratica

Altaroma 2021, Alexandre Blanc e la sua donna aristocratica

In questa stagione, Alexandre Blanc ha scattato la sua collezione nell'ambiente grezzo/rustico del-l'Académie libre de la Grande Chaumière, nel leggendario quartiere di Montparnasse a Parigi. Il designer dedica la sua collezione alla donna dall’atteggiamento aristocratico, sexy nella sua forza, di natura artistica, che ama passare ore in questo ampio laboratorio di modelli viventi che ha ospitato artisti del calibro di Chagall, Giacometti, Louise Bourgeois, Fernand Léger o anche Lempicka.

 

 

 

Alexandre ama questo contrasto, questa quasi opposizione. Liberarsi dalle stagioni, rielaborare i tessuti in magazzino, ridurre l'offerta per mantenere l'essenziale, l'essenza di una collezione, il giusto numero di pezzi per definire un universo, una donna, uno stile di vita: è in questo stato d'animo che Alexandre Blanc ha lavorato a questa capsula. 13 look e un numero limitato di tessuti, il suo essenziale, un affresco di lana, un crepe de chine, tinta unita o stampato, un popeline, ma anche uno shantung giallo paglierino leggermente retrò, una gabardina di cotone per rivisitare il trench, uno dei pezzi emblematici della collezione.

 

 

La tavolozza dei colori è composta principalmente da mezze tinte, un marrone cioccolato molto profondo e nero, che accentua il lavoro sugli scolli come sulle camicie di seta tagliate con uno spirito leggermente feticista. La stampa più appariscente, un giardino di acquerelli color seppia impreziosito da penna e matita e disegnato dallo stilista, contrasta con una seta stampata con puntini bianchi su fondo di cioccolato. I gioielli punteggiano la silhouette, le fibbie delle giacche degli anni Quaranta sono state screziate, mentre le collane e le cinture, fatte di elementi recuperati, mescolano diversi ori.

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 21 Febbraio 2021, 10:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA