Arabia Saudita, gli hotel potranno accettare donne sole e coppie non sposate

Arabia Saudita, gli hotel potranno accettare donne sole e coppie non sposate

Le donne potranno prenotare una camera d'albergo da sole in Arabia Saudita, senza dover essere accompagnate da un parente.  Inoltre,  donne e uomini stranieri in visita turistica potranno alloggiare nella stessa stanza in hotel senza dover dimostrare di essere sposati o di avere un rapporto di parentela. Lo ha deciso la commissione saudita per il turismo e patrimonio nazionale.

Il nuovo regolamento sul turismo pubblicato è stato pubblicato venerdì 4 ottobre dal quotidiano in lingua araba Okaz e prevede che tutti i cittadini sauditi ma non gli stranieri debbano mostrare un documento di identità al momento della prenotazione di una camera. Il 27 settembre l’Arabia Saudita ha ufficialmente annunciato che d’ora in poi i cittadini di 49 Paesi al mondo potranno ottenere un visto turistico; finora l’Arabia Saudita li aveva concessi solo per pellegrinaggi religiosi a La Mecca e a Medina o per viaggi d’affari. Allentate le restrizioni sul codice di abbigliamento per le donne straniere, che non dovranno indossare l'abaya, il tipico indumento femminile utilizzato in molti paesi mediorientali per coprire tutto il corpo eccetto la testa. Rimarrà invece invariato il divieto al consumo e all'importazione di alcool. Già lo scorso anno Riad aveva cominciato concedere visti temporanei per eventi sportivi e culturali. L'obiettivo del principe Mohammad Bin Salman è quello di arrivare a produrre grazie al turismo il dieci per cento del Pil entro il 2030, contro l'attuale tre per cento, attirando cento milioni di turisti all'anno.

  Il permesso di viaggiare da sole

 
Sabato 5 Ottobre 2019, 20:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA