Superenalotto, da domani potrebbe cambiare tutto: cosa sta succedendo

Superenalotto cambia gestore? Domani si aprono le buste. «Base d'asta 100 milioni»

Il Superenalotto potrebbe presto cambiare bandiera: nella giornata di domani si apriranno infatti le buste per il bando di assegnazione della gara per chi gestirà il gioco per i prossimi 9 anni. Alla gara partecipano Lottomatica, Sisal ed Italian Gaming Holding (controllata dalla società delle lotterie ceca Sazka ed Emma Capital Ltd): la base d'asta è di 100 milioni di euro.

Sfiorato il Jackpot da 125 milioni di euro: ecco quanto è stato incassato

Secondo quanto trapela, si aspettano offerte al rialzo per quanto riguarda la base d'asta ed al ribasso per quanto riguarda l'aggio del concessionario. Come spiega l'agenzia specializzata Agimeg, «la concessione avrà una durata di 9 anni e l'aggio per il concessionario sarà pari al 5% della raccolta con offerta al ribasso».



HA 21 ANNI DI VITA Lanciato nel dicembre 1997, in oltre 21 anni il Superenalotto ha incassato 42,5 miliardi di euro, generando entrate erariali per oltre 20,8 miliardi. Solamente i premi di prima e seconda categoria - '6' e '5+' - hanno dispensato fino a oggi vincite per 4,9 miliardi di euro. Sul primo gradino del podio dei premi più alti di sempre c'è il '6' realizzato il 30 ottobre 2010 grazie a un sistema che premiò 70 giocatori sparsi in tutta Italia, che si spartirono un bottino di 177,7 milioni di euro. Gli anni più ricchi in termini di incassi per il Superenalotto sono stati il 2009, quando anche per effetto del jackpot le giocate superarono 3,3 miliardi di euro, e il 1999 con 3,1 miliardi. 

Martedì 26 Marzo 2019, 14:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA