Dal vinile allo streaming: l'evoluzione della musica attuale nel saggio di Massimo Bonelli
di Rita Vecchio

Dal vinile allo streaming: l'evoluzione della musica attuale nel saggio di Massimo Bonelli

Sono le regole del gioco del mondo musicale che viviamo. Dal grammofono al boom dello streaming, dagli album alle playlist, dalle strategie al marketing e districandosi tra manager, radio, uffici stampa, startup. Una fotografia della musica attuale interessante, esordio come autore di Massimo Bonelli, produttore discografico, manager e direttore artistico del Concerto del Primo Maggio di Roma, di Numero 1 (etichetta fondata da Mogol) e ideatore di Casa Siae al Festival di Sanremo.

Leggi anche > La storia fotografica del festival di Sanremo a cura di John Vignola

«La musica è entrata subdolamente nella mia vita quando avevo due anni. Me la portò in casa un 45 giri di Johnny Bassotto inserito in un mangia-vinili arancione», si legge nella premessa del libro. «Ho deciso di scriverlo - dice Bonelli - perché sono stato anch'io un musicista affamato di informazioni, ma anche e soprattutto perché non ho trovato nessun testo simile scritto in italiano e riferito alla nostra scena nazionale. Niente che affrontasse a tutto tondo l'evoluzione complessiva di un settore che, negli ultimi anni, ha vissuto una rivoluzione senza precedenti».

In dieci capitoli passa in rassegna gli attori di questo processo modificatosi rispetto al passato tracciando le linee per costruire una carriera musicale nell'era digitale. E non a caso, il motto di Bonelli è: «Produci la tua musica. Raggiungi il tuo pubblico. Realizza il tuo sogno».
 
Ultimo aggiornamento: Martedì 10 Marzo 2020, 09:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA