Trappole d'amore, Federica Sciarelli racconta le truffe romantiche sui social
di Marco Castoro

Trappole d'amore, Federica Sciarelli racconta le truffe romantiche sui social

Aiuto! Sono finito in trappola. In una trappola d'amore. Peggio. Sono davvero tanti i truffati con il metodo delle storie romantiche sui profili social. Ci sta combattendo ormai da tre anni Federica Sciarelli che con Ercole Rocchetti, Veronica Briganti e Marina Borrometi le raccontano nel libro Trappole d'amore (RaiLibri).

Il testo si divide in due parti, la prima è un romanzo di una storia vera con i nomi cambiati, la seconda è l'inchiesta. «Non tutti i truffati spiega la conduttrice di Chi l'ha visto ce la fanno a confessare di aver dato dei soldi a degli sconosciuti, perché temono la reazione dei familiari e di passare per ingenui, tuttavia ogni giorno la nostra mail 8262@rai.it è tempestata di richieste. Come funziona il meccanismo? È geniale. Dietro c'è la criminalità organizzata africana. Rubano una foto da un profilo, chiedono l'amicizia dicendo di essere bisognoso d'affetto per qualche motivo, come la donna accetta l'amicizia subentra la fase 2 e si mette in moto il meccanismo della truffa. Prima o poi per un motivo credibile ti chiedono soldi. C'è gente che ha perso anche 70 mila euro. All'interno della copertina del libro ci sono molte delle foto rubate, quelle utilizzate nei falsi profili, sul nostro sito aggiorniamo continuamente il tabellone. Tra i truffati ci sono tante donne e pochi uomini, ma solo perché si vergognano e non lo dicono».

Federica Sciarelli, Trappole d’amore, RaiLibri, 378 p, 18 euro


Ultimo aggiornamento: Martedì 17 Marzo 2020, 10:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA