Ritorno alla Terra di Mezzo: la prossima estate uscirà un nuovo inedito saggio di J.R.R. Tolkien
di Nico Riva

Ritorno alla Terra di Mezzo: la prossima estate uscirà un nuovo inedito saggio di J.R.R. Tolkien

Una notizia inattesa quanto meravigliosa per tutti gli amanti del genere fantasy, in particolare delle opere del "padre" di questo filone letterario, ossia J.R.R. Tolkien, creatore de "Lo Hobbit" e de "Il Signore degli Anelli". La prossima estate, una nuova lettura andrà ad aggiungersi alla vastissima letteratura tolkeniana: "The Nature of Middle-Earth" (La natura della Terra di Mezzo), una collezione di inediti scritti, appunti e saggi del maestro Tolkien sugli aspetti più disparati dei popoli che abitano la Terra di Mezzo. 

 

Leggi anche > Addio a Christopher Tolkien: il figlio dell'autore de "Il Signore degli Anelli" è morto

 

L'opera è stata autorizzata dalla Tolkien estate, la fondazione che cura gli scritti del Maestro del Fantasy dalla sua morte, avvenuta nel 1973. Fino allo scorso anno, era stato suo figlio Christopher il principale curatore della vastissima produzione letteraria tolkeniana, a riordinare migliaia di pagine di appunti e annotazioni, e a pubblicare importanti testi come "Il Silmarillion" nel 1977, e negli anni 2000: "I figli di Húrin", "Beren e Lúthien", "La caduta di Gondolin". Sfortunatamente, nella notte tra mercoledì 15 e giovedì 16 gennaio di questo nefasto 2020, Christopher Tolkien se n'è andato all'età di 95 anni. 

 

Questo spiacevole evento non ha tuttavia fermato il lavoro della Tolkien Estate e la sete di conoscenza della Terra di Mezzo, sulle cui particolarità il suo inventore è stato molto prolifico. Così, verrà dato alle stampe "La Natura della Terra di Mezzo", nel quale si potranno leggere numerose curiosità, dalla reincarnazione e l'immortalità degli elfi alla geografia del regno di Gondor, dalle creature magiche fino all'indagine su quali personaggi possono farsi crescere la barba. Il libro arriverà a giugno 2021, ma sarà pubblicato inizialmente in lingua originale inglese dalla HarperCollins (che ha da poco firmato un contratto con il regista Quentin Tarantino). 

 

Chris Smith, editore della HarperCollins, ha dichiarato su Tolkien: «Per lui, la Terra di Mezzo era una parte di un intero mondo da esplorare. Questo libro rivelerà i suoi viaggi e aiuterà a comprendere meglio la sua unica creazione. Sarà come sbirciare da dietro le spalle del Professor Tolkien nel momento della scoperta: un vero tesoro». L'intero lavoro è curato da Carl F. Hostetter, a lungo collaboratore di Christopher Tolkien, ingegnere informatico della Nasa dal 1985. Come per Bilbo Baggins quando lo Stregone Gandalf bussò per la prima volta alla sua porta, sta per cominciare una nuova entusiasmante avventura nella Terra di Mezzo. 

 

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 20 Novembre 2020, 18:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA