Il Premio Nobel per la Letteratura 2021 va allo scrittore tanzaniano Abdulrazak Gurnah

Premio Nobel per la Letteratura 2021 allo scrittore tanzaniano Abdulrazak Gurnah

Lo scrittore vive e lavora in Gran Bretagna da tempo, tra i suoi romanzi più famosi: Paradise, By the Sea e Desertion

Il Premio Nobel 2021 per la Letteratura va a Abdulrazak Gurnah. È la prima volta nella storia del Premio che un cittadino della Tanzania riceve l'importante onoreficenza.

 

Leggi anche > Il Nobel per la Fisica va a un italiano: Giorgio Parisi premiato per le «ricerche sui sistemi complessi»

 

Gurnah da tempo vive e lavora in Gran Bretagna, dove è arrivato alla fine degli anni Sessanta come rifugiato politico. Tra i suoi romanzi famosi: Paradise (1994), By the Sea (2001) e Desertion (2005). L'accademia svedese ha attribuito il premio «per la sua intransigente e profonda analisi degli effetti del colonialismo e del destino del rifugiato nel golfo tra culture e continenti».

 

Nato nel 1948 e cresciuto sull'isola di Zanzibar, nell'Oceano Indiano, Gurnah apparteneva al gruppo etnico vittima dell'oppressione sotto il regime del presidente Adeid Karume e dopo aver terminato la scuola è stato costretto a 18 anni a lasciare la sua famiglia e a fuggire dal Paese, allora la neonata Repubblica di Tanzania. Solo nel 1984 gli è stato possibile tornare a Zanzibar dove ha potuto rivedere suo padre poco prima della morte.

 

Gurnah è stato professore di letteratura inglese e postcoloniale all'Università del Kent a Canterbury. I suoi romanzi più famosi sono "Paradise" e "By the Sea". Gurnah ha iniziato a scrivere a 21 anni in esilio, in inglese, e anche se lo swahili era la sua prima lingua, l'inglese è diventata la sua lingua letteraria. Ha debuttato nel 1987 con Memory of Departure. 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 7 Ottobre 2021, 14:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA