Navi dei veleni e "Pescirossi", Di Domenico pesca il Jolly nel libro inchiesta sui giganti del mare
di Ilaria Del Prete

Navi dei veleni e "Pescirossi", Di Domenico pesca il Jolly nel libro inchiesta sui giganti del mare

Napoli, Livorno, La Spezia, Alessandria d'Egitto, Capo Santa Lucia (Sudafrica), Amantea. Andata e - per i più fortunati - ritorno a bordo dei giganti del mare. Un'inchiesta in più di cento pagine, che ricostruisce interessi inconfessabili dietro il traffico di merci a bordo delle navi dei veleni partendo da un incidente all'apparenza casuale. Al punto che lo stesso Di Domenico, giornalista all'epoca incaricato di seguire la vicenda di un peschereccio travolto da un mercantile al largo di Ischia, mai avrebbe potuto immaginare fino a che punto ne sarebbe rimasto coinvolto. Il cerchio si allarga tra testimonianze, udienze, altri incidenti. E si stringe attorno a un unico nome: Jolly, quello di tutte le navi coinvolte. Avvincente come un romanzo, privo di tecnicismi e capace di restituire dignità alle vittime senza cadere nel voyerismo. 

 

Sandro Di Domenico, Pescirossi e Pescicani, Minimum Fax, 139 p, 15 euro


Ultimo aggiornamento: Martedì 1 Dicembre 2020, 08:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA