O tu o lui, Rosario De Luca torna protagonista nel noir di Giuseppe Di Piazza
di Enrico Chillè

O tu o lui, Rosario De Luca torna protagonista nel noir di Giuseppe Di Piazza

Giuseppe Di Piazza torna al noir con O tu o lui e torna anche al suo personaggio Rosario De Luca. La storia è quella di Rosario, detto Sari, nato in Sicilia, rimasto orfano dei genitori da piccolo e cresciuto amorevolmente da una famiglia lombarda.

 

Sari è riuscito a diventare un importante manager editoriale ma viene perseguitato dal passato della sua famiglia naturale. Il nonno, suo omonimo, era un boss della mafia riuscito a restare sempre incensurato grazie a ottimi avvocati. Ora, per quel legame di sangue considerato sacro, Cosa Nostra vuole costringerlo ad un favore. Rosario riesce ad avere ragione dei nuovi boss, ma ad un prezzo altissimo: l’uccisione dell’amata Valeria, il ferimento di lui stesso e una vendetta mafiosa giurata. Per sopravvivere e vendicare Valeria, Sari deve affrontare lunghi viaggi alla ricerca delle proprie radici, tra Palermo e New York. Ma non lo farà da solo: con lui c’è una misteriosa e affascinante fotografa, Stella.

 

Nel suo noir Giuseppe Di Piazza, giornalista del Corriere della sera e scrittore, riesce a tenere costante la tensione fino al climax finale. La trama è frutto della fantasia dell’autore, ma l’ambientazione appare più reale che mai facendo del romanzo non solo un thriller ma anche uno spaccato dell’Italia di ieri e di oggi, tra criminalità e zone grigie della società e degli uomini. Perché come dice una massima di Epicuro, posta all’inizio del libro: «Se gli dei tenessero dietro alle preghiere degli uomini, la razza umana s’estinguerebbe tutta, tanti sono i mali ch’essi invocano gli uni contro gli altri».

 

Giuseppe Di Piazza, O io o lui, HarperCollins, 288 p, 18 euro


Ultimo aggiornamento: Venerdì 15 Aprile 2022, 20:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA