La Lazio dei record che si scoprì invincibile
di Marco Lobasso

La Lazio dei record che si scoprì invincibile

Entrare nel Duemila e vincere lo scudetto. Ci è riuscita la Lazio, in una fusione di suggestioni quasi metafisiche ed elementi pragmatici. Per una sorta di congiunzione astrale il club biancoceleste arrivò all’apice della sua storia proprio all’ingresso del nuovo millennio, nel centenario della sua fondazione. Il racconto della bellissima “Lazio del Millennio” diventa libro grazie alla passione e alla bravura di due giornalisti come Gianluca Teodori ed Enrico Sarzanini che percorrono il cammino vincente di una squadra che, nell’era Cragnotti, conquistò tutto o quasi. Basta un passaggio per spiegare quanto grande sia stato quel momento magico.

La Lazio vinse la Supercoppa europea prima dello scudetto, contro il Manchester United di Alex Ferguson. E le parole schiette del tecnico scozzese furono il riconoscimento più grande: «La Lazio è la squadra più forte del mondo». Il lavoro di Teodori e Sarzanini ripercorre la stagione e le sue 57 partite divise in quattro competizioni. Nel volume, anche i ricordi in presa diretta di quattro protagonisti: Sven Goran Eriksson, il tecnico che costruì il giocattolo vincente; Alessandro Nesta, il Capitano; Diego Pablo Simeone, anima della rimonta finale; Simone Inzaghi, unico anello di collegamento tra la Lazio del Millennio e quella attuale.

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Maggio 2020, 08:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA