L'enigma della camera 622, Joel Dicker torna con un omicidio in un hotel alpino di lusso
di Paola Pastorini

L'enigma della camera 622, Joel Dicker torna con un omicidio in un hotel alpino di lusso

Un enigma per Joel Dicker. Lo scrittore svizzero torna con L’enigma della camera 622: colpi di scena, personaggi dalla doppia verità, segreti di famiglia, tradimenti.



Un thriller perfetto per l’estate, in cui niente è come sembra. «Il romanzo è anche una riflessione sull’essere scrittori, sul rapporto tra scrittore ed editore. E Joel scrive pagine sulla figura dell’editore che ogni editore vorrebbe fossero riferite a sé», dice Elisabetta Sgarbi, direttore generale de La Nave di Teseo, che pubblica il libro, e Baldini+- Castoldi. In un lussuoso hotel delle Alpi Svizzere si tiene la festa di una importante banca d’affari e avviene un omicidio, nella stanza 622. Quindici anni dopo, uno scrittore sceglie lo stesso hotel e non può fare a meno di farsi catturare da quel caso irrisolto.

Joel Dicker, L’enigma della stanza 622, 648 p, 22 euro

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 24 Giugno 2020, 12:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA