In tempo di guerra, il nuovo romanzo di Concita De Gregorio sulla generazione dei trentenni
di Paola Pastorini

In tempo di guerra, il nuovo romanzo di Concita De Gregorio sulla generazione dei trentenni

Avere trent’anni oggi? Una guerra.

Sul web gira forte la frase “Ok Boomer”, definizione che Generazione Z e Millennial (15-40 anni) usano per zittire i 60enni, figli del baby boom, accusati di essere cresciuti a pane e ottimismo. Oggi invece per i trentenni è solo pessimismo.

Come racconta Concita de Gregorio nel suo ultimo romanzo in cui narra di Marco e della sua «generazione smarrita». Bisnonno partigiano, nonno medico, padre brigatista. E poi lui, solo tra una «moltitudine di solitudini». Ma cambiare si può: la vita corre e chiama.

Concita de Gregorio, In tempo di guerra, Einaudi, 176 p, 16,50 euro
Martedì 10 Dicembre 2019, 09:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA