Lodovica Comello, “L'asciugona" e l'avventura di un figlio: «Mamme, non siete di serie B»
di Ida Di Grazia

Lodovica Comello, “L'asciugona" e l'avventura di un figlio: «Mamme, non siete di serie B»

Dal palco di Italia's Got Talent ( i mercoledì alle 21.30 su TV8) alle librerie, Lodovica Comello è inarrestabile. Il pubblico teen l'ha conosciuta nella serie Violetta, e di acqua sotto ai ponti ne è passata. Un anno fa è diventata mamma di Teo e ha lanciato un podcast, L'Asciugona, in cui racconta in modo ironico la sua gravidanza. Solo con la prima stagione raggiunge 3 milioni di views. Da qui l'idea di farne un libro.


Come è avvenuto il passaggio dal podcast al libro?
«È stato tutto molto naturale, il podcast con mio grande stupore è stato molto ascoltato e si è creata una audience di mamme e future mamme incuriosite dall'argomento. Questo ha destato attenzione di Mondadori che mi ha proposto il libro, cui non avevo pensato».

 


Da cosa dipende tanto successo?
«Penso che sia stata premiata soprattutto la mia sincerità».


Con questi presupposti cosa ci aspetta, una trilogia? Una saga?
«Potrei parlare di Teo in eterno (ride ndr.), sono ferma alla seconda stagione ma è ora di cominciare a scrivere».


C'è qualcosa che vorrebbe dire alle neo mamme?
«Comprate il libro perché c'è tutto. Scherzi a parte, vorrei dire: tutte le sensazioni, i dubbi sono leciti e normali, non sentitevi mai diverse o sbagliate o di serie b. E soprattutto chiedete aiuto perché è importante, che sia il compagno, la mamma o l'ostetrica. Avere un aiuto fisico ma anche psicologico è fondamentale perché è un momento veramente molto delicato».
 

Lodovica Comello, L'Asciugona, Sperling&Kupfer, 224 p, 17,90 euro


Ultimo aggiornamento: Martedì 9 Marzo 2021, 13:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA