“Il gusto di uccidere”, omicidio tra cuochi e premi
di Paola Pastorini

“Il gusto di uccidere”, omicidio tra cuochi e premi

È la serata di conferimento del premio Golden Chef, l'Oscar svedese dei cuochi. La premiazione si tiene in un ristorante di Stoccolma. A sfidarsi Florian Leblanc e Jon Ragnarsson, chef di prima grandezza, un tempo amici poi rivali. Mentre la giornalista Vanja Stridh sta per proclamare il vincitore, viene uccisa. La collega Solveig Berg cerca di scoprire chi l'ha ammazzata, tra intrighi e piste sbagliate. Nelle sue mani solo una parola: Eternit. Il gusto di uccidere, nuovo giallo di Hanna Lindberg (Longanesi), tiene attaccato il lettore alla pagina fino all'ultima riga. 

Hanna Lindberg, Il gusto di uccidere, Longanesi, 352 p, 18,60 euro


© RIPRODUZIONE RISERVATA