Elena Ferrante, l'ultimo romanzo: Giannina scopre le bugie degli adulti
di Paola Pastorini

Elena Ferrante, l'ultimo romanzo: Giannina scopre le bugie degli adulti

È stato un assalto alle librerie, come previsto. Il nuovo romanzo di Elena Ferrante La vita bugiarda degli adulti (Edizioni E/O) è uscito il 7 novembre e già sta scalando le classifiche. La Ferrante fever si è misurata anche nelle iniziative per l'uscita: letture di brani in anteprima in libreria, docufilm, negozi aperti fino a mezzanotte, tanti acquirenti.
Questa volta la scrittrice campione di incassi, che si cela dietro pseudonimo, racconta la vita di Giovanna detta Giannina, ragazzina di dodici anni, figlia di due insegnanti, che vive nei quartieri bene di Napoli, tra Vomero e Rione Alto, in una casa con tanti libri e che non vorrebbe deludere le aspettative degli adulti. A cinque anni da Storia della bambina perduta che aveva chiuso la saga bestseller de L'amica geniale (oltre 10 milioni di copie nel mondo), il nuovo romanzo di Ferrante segue i turbamenti del crescere e le menzogne dei grandi attraverso la vita di Giannina fino ai 16 anni. In mezzo ci sono la separazione dei genitori, l'incontro con la sessualità. E una figura chiave: la zia Vittoria, sorella del padre. Misteriosa, rinnegata dalla famiglia, persino cancellata dalle foto, descritta come una persona brutta e malvagia. Così, quando Giannina viene paragonata a lei dal padre, la giovane va in crisi. Ma poi la incontra e scopre che è bellissima. Il libro si chiude con Giannina in treno verso Venezia con un'amica. Forse l'inizio di una nuova saga.
riproduzione riservata ®
Martedì 12 Novembre 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA