Diario di una talpa, l'Italia in lockdown e la resistenza alla banalità secondo Paola Mastrocola
di Paola Pastorini

Diario di una talpa, l'Italia in lockdown e la resistenza alla banalità secondo Paola Mastrocola

I due mesi dell’isolamento raccontati da una talpa. Paola Mastrocola si immedesima nel simpatico animaletto, che disegna lungo tutto il libro, per raccontare l’angoscia, la preoccupazione e poi la leggerezza di quei 60 giorni in cui l’Italia ha chiuso i battenti.



La iniziale inerzia e lo spavento, la non voglia di leggere, e poi il lento ritorno alla vita tra stupori e libertà. Una medicina alla banalità dei luoghi comuni. Scrive Mastrocola: «È successa una cosa strana. Siamo soli ma non siamo soli, siamo solitariamente insieme».

Paola Mastrocola, Diario di una talpa, La Nave di Teseo, 201 p, 18 euro
Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Luglio 2020, 10:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA